Linguine con gli scampi

Le linguine con gli scampi sono un primo piatto davvero buonissimo, per un pranzo speciale sono proprio l’ideale.

A casa mia si sono sempre e solo mangiati gamberi, a tonnellate, perchè erano i preferiti di mia sorella e gli scampi non li abbiamo mai neanche considerati a dir la verità. Complice un pranzo al ristorante e il fornitore che proprio nel momento in cui siamo arrivati aveva portato un bel vassoio di scampi freschi, ho voluto provare le linguine con gli scampi che erano nel menù.

Mai scelta fu più azzeccata.

Erano buonissimi, morale della favola gli scampi, molto più dei gamberi che qui non compro quasi mai, sono ufficialmente entrati nella classifica dei cibi più apprezzati di casa.

Infatti dopo quel primo incontro così idilliaco ho provato anche io a fare in casa le mie personalissime linguine con gli scampi, davvero da leccarsi i baffi, infatti è tra i piatti preferiti quando preparo delle cenette o dei pranzetti a base di pesce.

Se anche tu vuoi provare le mie linguine con gli scampi segna gli ingredienti.

linguine con gli scampi
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    35 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Alto

Ingredienti

  • Linguine 350 g
  • Scampi (grandi) 20
  • Pomodorini datterini 200 g
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Aglio 2 spicchi
  • Peperoncino q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Vino bianco q.b.
  • Acqua q.b.
  • Dado di brodo 1
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Per gli scampi.

    Togliamo 4 scampi interi per la decorazione.

    Iniziamo pulendo gli scampi. Sciacquiamo bene gli scampi sotto l’acqua corrente e pratichiamo un taglio verticale lungo la pancia, apriamo a metà in modo tale da riuscire a prelevare la polpa.

    Non buttiamo gli scarti.

    Mettiamo la polpa degli scampi in una ciotolina.

  2. Per il brodetto.

    Prendiamo una padella dai bordi alti e soffriggiamo uno spicchio d’aglio con un po’ d’olio e di peperoncino, aggiungiamo gli scarti degli scampi e tostiamoli, schiacciamo bene con l’aiuto di un cucchiaio di legno in modo tale che le teste lascino il condimento necessario.

    Una volta tostate sfumiamo con il vino bianco.

    Travasiamo tutto in una casseruola dai bordi alti ed aggiungiamo acqua fino a coprire.

    Aggiungiamo due pomodorini interi e il dado di brodo ( io utilizzo 1 cucchiaino di dado in polvere fatto da me ).

    Portiamo ad ebollizione.

    Dopo circa 15 minuti dall’ebollizione filtriamo il brodo e rimettiamolo nella casseruola mantenendo sempre una fiamma al minimo perchè ci servirà caldo quando dovrà essere aggiunto alla pasta.

     

  3. Per il condimento.

    In una padella dai bordi alti ( possiamo riutilizzare quella che abbiamo utilizzato per tostare le teste degli scampi ) soffriggiamo l’altro spicchio d’aglio con abbondante olio ed un pizzico di peperoncino.

    Quando l’aglio si sarà imbiondito togliamolo ed aggiungiamo la polpa degli scampi e gli scampi interi.

    Facciamo cuocere 5 minuti a fiamma vivace, sfumiamo con un bicchiere di vino bianco, aggiungiamo un mestolo di brodo preparato in precedenza e facciamo cuocere 5 minuti a fiamma bassa coprendo la padella con un coperchio.

    Questa operazione si può fare anche con anticipo ( anche un giorno prima ) così gli scampi rilasceranno ancora di più il loro sapore, io se riesco il condimento lo preparo la sera prima.

    Togliamo gli scampi sia interi che la polpa e mettiamoli da parte.

    Aggiungiamo i pomodorini tagliati in quarti e preferibilmente privati dell’ acqua di vegetazione e facciamo cuocere per altri 5 minuti senza coperchio a fiamma media.

  4. Per la pasta.

    Portiamo a bollore una pentola piena d’acqua e salata, cuociamo la pasta per circa 5 minuti. Scoliamola e versiamola nella padella con il condimento.

    Aggiungiamo il brodo per aiutare a completare la cottura.

    Aggiungiamo un mestolo di brodo ogni volta che la pasta l’avrà assorbito.

    Durante questa operazione giriamo spesso la pasta, preferibilmente con una pinza da cucina o con una forchetta in modo tale che la pasta non si “incolli”.

    Quando la pasta avrà cotto il tempo necessario spegniamo la fiamma, aggiungiamo la polpa di scampi e cospargiamo di prezzemolo precedentemente ben lavato, asciugato e tagliato. Mescoliamo bene, se possibile spadellando, in modo tale che la polpa di scampi e il prezzemolo si mescolino in maniera omogenea.

  5. Per l’impiattamento.

    Versiamo all’interno del piatto le nostre linguine con gli scampi, aggiungiamo un altro po’ di prezzemolo e guarniamo ogni piatto con uno scampo intero.

    Ti assicuro che questo piatto sarà un successone.

    Spero che la ricetta ti sia piaciuta.

    Mi raccomando seguimi su Facebook , ti aspetto per sapere cosa ne pensi 🙂

Se ti è piaciuta questa ricetta

Precedente Risotto al tartufo bianco e asparagi su crema di asparagi e parmigiano Successivo Cheesecake scomposta alla Nutella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.