Crostata con confettura di albicocche

La crostata con confettura di albicocche è un vero è proprio cult della cucina italiana. Con pochi e semplici trucchi avrai una crostata pronta in pochissimi minuti.

La crostata con confettura di albicocche è davvero un gran classico, buona, friabile, adatta alla colazione dei grandi e dei bambini.

Ma è davvero così semplice fare una crostata? Assolutamente si!

A me le crostate piacciono tantissimo eppure ogni volta che dovevo farne una ricorreva il solito stato d’ansia del “adesso si romperà?” “adesso dovrò attaccare tutti i pezzettini di frolla come un puzzle?” “si attaccherà tutto al piano di lavoro?”, “”riuscirò a stenderla senza che si attacchi al matterello?” adesso invece non ho più questo timore e per fare una crostata impiego davvero pochissimo tempo.

In questo articolo infatti più che parlarti di come fare la crostata con confettura di albicocche ti parlerò proprio di come fare agevolmente una crostata, poi ovviamente potrai farcirla come più ti piace.

 

Adesso veniamo a noi.

Crostata con confettura di albicocche

Per uno stampo da 30 cm

Pasta frolla la ricetta la trovi qui

250 gr di confettura di albicocche

Per prima cosa prendiamo la nostra pasta frolla che avrà debitamente riposato in frigo e mettiamola su un foglio di pellicola trasparente. Togliamo dalla nostra frolla un piccolo pezzettino che ci servirà dopo per fare le strisce per decorare la nostra crostata.

A questo punto iniziamo a dare dei colpi sulla pasta frolla con il matterello, se provassimo a stenderla già da questo momento inizierebbe a spaccarsi tutta.

 

Dando questi colpi, distanziati tra loro, sulla nostra pasta frolla le permetteremo di distendersi diminuendo il suo spessore.

Quando la pasta avrà uno spessore ridotto prendiamo il panetto, togliamolo dalla pellicola, e mettiamo un altro foglio di pellicola trasparente in verticale sopra quello su cui avremo steso la pasta. Come per formare una croce. Questo servirà perchè una volta stesa la pasta questa sarà più lunga del foglio in orizzontale. In questo modo invece il secondo foglio di pellicola riuscirà a fare in modo da isolare l’impasto dal piano di lavoro. Adagiamo sopra a questa croce di pellicola il nostro panetto.

 

A questo punto prendiamo un foglio di carta da forno, appoggiamolo sopra la pasta frolla e stendiamola fino ad ottenere un disco abbastanza sottile.

Con questo metodo riusciremo a stendere la pasta molto più in fretta senza dover temere che l’impasto si attacchi al matterello e senza dover aggiungere dosi spropositate di farina 🙂

Prendiamo il ruoto che avremo deciso di utilizzare per la nostra crostata e posizioniamolo al contrario sulla nostra pasta per verificare che l’impasto così steso possa ricoprire uniformemente il ruoto, altrimenti continuiamo a stendere la pasta e a regolarla in modo tale da non dover poi “rappezzare” la nostra crostata.

 

Quando avremo notato che la frolla copre il nostro ruoto, consideriamo sempre un paio di cm in più visto che il ruoto ha i bordi che devono essere ben ricoperti. Togliamo la carta da forno, rimettiamo lo stampo sulla frolla e rigiriamo la pasta sul ruoto aiutandoci con la pellicola trasparente.

 

Una volta che avremo girato l’impasto togliamo la pellicola trasparente, rifiliamo i bordi con una rotella tagliapasta e facciamo ben aderire la pasta ai bordi, in modo tale da lasciare la forma dello stampo stesso.

 

Buchiamo la nostra frolla con i rebbi di una forchetta in modo tale da evitare rigonfiamenti.

 

Stendiamo il nostro ripieno, nel mio caso confettura di albicocche.

 

Terminiamo con delle strisce che avremo ricavato dalla pasta che avevamo messo da parte, che avremo steso in un lungo rettangolo e ritagliato con la rotella tagliapasta o con un coltello affilato.

 

Ripieghiamo il bordo di frolla sulle strisce in modo tale che in cottura non si rompano e non si aprano e cuociamo in forno ventilato per circa 20 minuti a 180°.

Spero che questo procedimento ti sia piaciuto e che la prossima volta che vorrai fare una crostata il procedimento sarà più agevole.

Ti aspetto al prossimo appuntamento.

Ti abbraccio.

Federica.

Ti potrebbero anche interessare

 Crostata morbida allo Yogurt

Baiocchi home made

Pasta frolla salata con farina di Kamut

 

        

Precedente Pasta frolla Successivo Lasagna con crema di latte, straccetti di pollo e funghi