Crema spalmabile al pistacchio

La crema spalmabile al pistacchio può essere utilizzata in tantissimi modi diversi, per creme, ganache o semplicemente spalmata su pane o fette biscottate, nulla da invidiare a quelle in commercio.

Ormai è già qualche anno che sono diventata una vera e propria amante del pistacchio, non è che prima non mi piacesse ma iniziando con una certa curiosità pian piano la mia è diventata una vera passione.

Così quando vidi per la prima volta la crema spalmabile al pistacchio simil Nutella al supermercato, una vocina mi disse di prenderla e da quel momento non posso più farne a meno.

Mio malgrado però questa crema spalmabile non è così semplice da trovare, l’ultima volta ho girato tutti i supermercati e discount della zona e l’unico barattolino che sono riuscita a trovare non mi ha entusiasmata, così ho provato a farla da me.

Qualche giorno prima la mia amica Adelaide mi aveva chiesto informazioni sull’esecuzione della “Nutella” fatta in casa, così prendendo spunto dalla sua ricetta ho creato la mia crema spalmabile al pistacchio completamente homemade.

Sono stata davvero felice del risultato, assolutamente superiore alle aspettative e da oggi in poi solo crema spalmabile al pistacchio fatta da me.

Se anche tu la vuoi provare, segna gli ingredienti.

Questa ricetta prevede l’utilizzo del frullatore, se hai il Bimby puoi trovare la ricetta qui .

crema spalmabile al pistacchio
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    12 minuti
  • Porzioni:
    1 barattolino
  • Costo:
    Alto

Ingredienti

  • Pistacchi non salati 40 g
  • Cioccolato bianco 160 g
  • Latte 48 g
  • Latte condensato 20 g
  • Olio di semi di arachide 20 g

Preparazione

  1. Per la pasta al pistacchio.

    Per prima cosa tostiamo i pistacchi.

    Prendiamo la teglia del forno e copriamola con un foglio di carta forno.

    Mettiamo i pistacchi ben distanziati tra di loro ed inforniamo in forno caldo a 200° per circa 5/7 minuti.

    Controlliamo la cottura perchè in base al forno potrebbero servire più o meno minuti.

    Togliamo i pistacchi ancora caldi e mettiamoli in una bustina di quelle che servono per congelare e sfreghiamoli gli uni contro gli altri in modo tale da staccare l’eventuale pellicina rimasta.

    Mettiamoli subito nel frullatore ( è importante che siano caldi ) e tritiamo alla massima velocità per circa 2/3 secondi.

    Apriamo il coperchio, con l’aiuto di una leccapentole raccogliamo il trito di pistacchi e mettiamolo tutto vicino alle lame.

    Ripetiamo l’operazione fino ad ottenere una pasta, a differenza della pasta di nocciole non sarà molto liscia perchè la quantità è ridotta, diciamo che per la nostra crema al pistacchio basteranno 6/7 volte.

    L’importante è raccogliere sempre il trito e metterlo vicino alle lame altrimenti le lame andranno a vuoto.

    Altra cosa fondamentale è lasciar riposare il frullatore una decina di secondi tra un’operazione e l’altra perchè potrebbe surriscaldarsi e rompersi, altra accortezza è non far frullare per più di 3 secondi ogni volta, anche in questo caso rischiamo il surriscaldamento.

    Una volta pronta mettiamo da parte la pasta al pistacchio.

  2. Per la crema.

    Prendiamo un pentolino dai bordi alti, inseriamo il latte ed il cioccolato tagliato a pezzettini piccoli e mescoliamo delicatamente a fiamma bassa.

    Dopo circa 5 minuti aggiungiamo la pasta al pistacchio, il latte condensato e l’olio e cuociamo per circa 7 minuti, la crema dovrà iniziare a rapprendersi.

    Fondamentale è che durante la cottura la crema venga sempre mescolata, puoi utilizzare un cucchiaio di legno o, preferibilmente, una frusta a mano.

    Una volta terminata la cottura copriamo il nostro pentolino con pellicola trasparente e facciamo intiepidire leggermente.

    Quando il composto si sarà intiepidito rimettiamo tutto nel frullatore e facciamo andare alla massima velocità per circa 30 secondi.

    Mettiamo la nostra crema spalmabile al pistacchio nel barattolino, chiudiamolo e lasciamolo a temperatura ambiente fino al completo raffreddamento.

    Conserviamo in frigo.

  3. Spero che la ricetta ti sia piaciuta.

    Mi raccomando seguimi su Facebook , ti aspetto per sapere cosa ne pensi 🙂

Se ti è piaciuta questa ricetta

Alcune idee che potrebbero interessarti se anche tu sei appassionata di pistacchi.

Millefoglie al salmone e patè di pistacchio

Sacher bianca con crema di pistacchio

Panini da buffet al pistacchio

Precedente Pastiera napoletana al cacao Successivo Paccheri ripieni di patate, olio al tartufo e sale rosa su crema ai funghi porcini e tartufo bianco e polvere di speck croccante

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.