Crea sito

Cena cinese prima parte – Involtini primavera vegetariani

Eccomi qui.

Buon inizio di settimana.

Come ben sai sono un’ amante dei piatti etnici, mi piace tanto assaggiare ricette che appartengono ad altre culture anche se in alcuni casi non riesco a non essere diffidente. Questo mi è sempre successo con il cibo cinese, per carità nulla contro i cinesi ma se non  mi avessero trascinata degli amici in un ristorante cinese ho forti dubbi che ci sarei andata di mia spontanea volontà ma devo dire la verità, mi sono dovuta ricredere.

Ho assaggiato poche cose che mi erano state consigliate dai miei amici e devo dire che erano buone davvero.

Ho quindi cercato di riproporre alcuni piatti a casa con mia somma soddisfazione.

Uno di questi sono gli involtini primavera che ho adeguato di più ai nostri gusti sostituendo la verza con la semplice lattuga ed eliminando completamente carne e altre verdure tipo i germogli di soia e il sedano. Diciamo che i miei sono degli involtini primavera vegetariani e soprattutto fatti con ingredienti facilmente reperibili. Ovviamente queste sono delle indicazioni tu puoi farcirli come preferisci.

Ho trovato una ricetta della sfoglia su Internet che non abbandonerò più e anche se non riesco a farla sottilissima come la ricetta originale prevede ti assicuro che è davvero buonissima.

Non è una di quelle ricette velocissime a cui ti ho abituata ma ne vale davvero la pena.

Proviamo?

INVOLTINI PRIMAVERA

Per circa 10 involtini

Per la pastella

250 gr di farina 00

300 ml di acqua

2 cucchiai di maizena

mezzo cucchiaino di sale

Per il ripieno

zucchine 2

carota 2

lattuga

olio d’arachide q.b

salsa di soia

Iniziamo facendo la pastella.

In un recipiente mettiamo la farina e la maizena e aggiungiamo man mano l’acqua miscelando tutto con la frusta a mano in modo tale da ottenere una pastella senza grumi.

La pastella sarà simile a quella delle crepes ma più soda.

A questo punto scaldiamo un padellino o una crepiera e mettiamo un mestolino di composto come se volessimo fare appunto le crepes. Cerchiamo di farle quanto più sottili possibile.

Nella ricetta originale era previsto di stendere l’impasto con un pennellino in modo tale da farle davvero molto sottili ma io onestamente non ci sono riuscita visto che il composto subito si rassodava e non riuscivo a stendere una sfoglia omogenea quindi ho proceduto come per le crepes, devo dire che sono venuti buoni lo stesso. 🙂

Procediamo in questo modo fino ad esaurire il composto. Copriamo le finte crepes in modo tale da non farle asciugare altrimenti dopo non si arrotoleranno.

Nel frattempo tagliamo a striscioline le zucchine e le carote e mettiamole in padella con un goccio d’olio d’arachide ( è importante che non sia extravergine perché deve essere insapore ) e una spruzzata abbondante di salsa di soia. Assaggiamo perché la salsa di soia già è molto salata, nel caso servisse regoliamo di sale. Togliamo le verdure quando saranno ancora croccanti e lasciamole intiepidire.

Quando si saranno intiepidite mettiamole all’interno della crepes e richiudiamola a mo’ di pacchetto. Per essere più chiara ti allego una foto che ho preso dal sito di Giallo Zafferano perché ho dimenticato di fare le foto del procedimento. Per sigillare bene il lato superiore intingi un pennellino in un composto fatto da un cucchiaio di farina e uno di acqua, si creerà una vera e propria colla che impedirà all’involtino di aprirsi in cottura.involtini_primavera_seq5 involtini_primavera_seq6A questo punto in una pentola dai bordi alti mettiamo abbondante olio d’arachide e, raggiunta la temperatura, friggiamo i nostri involtini, ti consiglio di non metterne troppi insieme perché altrimenti non si dorerebbero in maniera omogena.

Mettili su carta assorbente in modo tale da fargli perdere l’olio in eccesso e servili caldi.

Queste sono le foto dei miei involtini, croccantissimi e buonissimi!

Sono diventati tra i piatti preferiti del mio maritino e pensare che dal cinese neanche voleva entrarci 🙂

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta, ti aspetto al prossimo aggiornamento nel quale parleremo ancora di cibo cinese..

Alla prossima.

Federica.

involtini primavera
involtini primavera

Una risposta a “Cena cinese prima parte – Involtini primavera vegetariani”

I commenti sono chiusi.

Translate »