STRUDEL DI MELE

 

VOTO:
6

Difficoltà:
BASSA

Cosa serve:PER 6 PERSONE
300g di farina
1 uovo
120g di burro
50g di zucchero
800g di mele
50g di pinoli
50g di uva zibibbo
Mezzo limone
1 pizzico di cannella
1 pizzico di sale
2 cucchiai di rum
3 cucchiai di pane grattugiato fatto abbrustolire nel burro
30g di zucchero a velo

Come si fa:
Ho disposto la farina sulla spianatoia, unito l’uovo, 50g di burro ammorbidito e qualche cucchiaio di acqua tiepida leggermente salata. Ho lavorato il tutto fino ad ottenere un impasto piuttosto morbido che non si attacchi alle mani. Ho lasciato l’impasto a riposo per 30 minuti in un luogo tiepido. Ho lavato, sbucciato, privato dei torsoli e tagliato a fettine sottili le mele, poi ho versato il rum e mescolato delicatamente. Ho lavato ed asciugato lo zibibbo. Ho messo la pasta su una tovaglia pulita e stesa fino a renderla sottile come un foglio di carta. Ho spolverizzato con il pane grattugiato abbrustolito nel burro. Ho steso sopra le mele a fettine, lo zibibbo ed i pinoli. Ho spolverizzato con lo zucchero, un pizzico di cannella e con la scorza del limone grattugiato. Ho arrotolato lo strudel aiutandomi con la tovaglia dove ho appoggiato la pasta, formando un grosso salame. Ho fatto scivolare lo strudel nella placca da forno e l’ho spennellato in superficie con il burro sciolto, poi l’ho cotto in forno a temperatura moderata per circa 1 ora. Ho tolto lo strudel dal forno, lasciato ad intiepidire su un piatto da portata e spolverizzato con lo zucchero a velo. Ho servito lo strudel sia a temperatura ambiente che tiepido.

COSTO:
BASSO

Tratta da:
CUCINA REGIONALE

Dolci, VOTO 6

Informazioni su votiallericette

La mia missione è quella di cucinare le ricette che trovo nei miei libri e dare un voto, riuscirò nel mio intento?Sono ricette quindi testate da me e votate dal mio compagno. Ogni mese circa scegliamo le ricette facciamo la lista e compriamo gli ingredenti. Buona lettura. Se hai piacere puoi lasciare un commento con o senza registrazione ma ricordati di frimarlo per favore. Grazie!

Precedente BUCATIINI CON SALSICCIA E ASPARAGI BIANCHI Successivo CROSTATA DI PISELLI CON PROSCIUTTO