Crea sito

Straccetti di pollo con peperoni e pesto

Oggi ho preparato gli straccetti di pollo con peperoni e pesto, una ricetta semplice e davvero deliziosa: teneri, profumati e saporiti, questi stuzzicanti straccetti sono un secondo sano e leggero perfetto per l’estate…si preparano con grande facilità e sia caldi che freddi sono ugualmente squisiti!

Straccetti di pollo con peperoni e pesto

Straccetti di pollo con peperoni e pesto

Ingredienti per 4 persone

  • petto di pollo intero o a fettine non troppo sottili, 500 grammi
  • peperoni arrostiti e privati della pellicina esterna, tre medi (nella nota in fondo all’articolo il procedimento per prepararli)
  • pesto genovese, 4 cucchiai
  • vino bianco, 180 ml
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

Arrostire i peperoni e spellarli (nella nota qui sotto spiego come fare): io solitamente li preparo la sera prima e li lascio pronti in frigorifero.

Ripulire il pollo da eventuali cartilagini e pellicine, poi tagliarlo a striscioline.

Riscaldare un paio di cucchiai d’olio in in una padella delle dimensioni opportune, quindi aggiungere le striscioline di pollo, salare leggermente, sfumare con il vino e mescolare. Proseguire la cottura a fiamma alta fino a quando gli straccetti inizieranno a prendere colore. A questo punto abbassare la fiamma, unire i peperoni, mescolare e cuocere ancora per circa cinque minuti. Aggiungere anche il pesto, mescolando con cura in modo che si distribuisca uniformemente e avvolga bene tutti i pezzetti di pollo, poi spegnere la fiamma.

I nostri deliziosi straccetti di pollo con peperoni e pesto sono pronti: possono essere serviti subito, ma anche freddi saranno ugualmente squisiti!

Nota: come arrostire e spellare i peperoni 

Lavare ed asciugare i peperoni, quindi sistemarli su una teglia e metterli per una decina di minuti sotto il grill del forno già ben caldo, rigirandoli un paio di volte, fino a quando la pelle comincerà ad apparire raggrinzita e leggermente bruciacchiata.

Togliere i peperoni dal forno, infilarli subito in un sacchetto di carta (oppure coprirli bene con un coperchio) e lasciarli raffreddare. Una volta freddi, tirarli fuori dal sacchetto ed eliminare la pelle esterna che, grazie al vapore che si sarà formato nel sacchetto, verrà via facilmente.

Infine eliminare anche il picciolo, liberarli dai semi e dalle nervature bianche e tagliarli in falde di media grandezza.

Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, su Twitter e su Pinterest !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.