Crea sito

Sgombri marinati e speziati

Gli sgombri marinati sono una stuzzicante ricetta per cucinare questo pesce azzurro in modo semplice e particolarmente gustoso, un piatto da preparare in anticipo e mangiare freddo.

Lo sgombro viene da alcuni considerato, a torto, un pesce “di seconda categoria”, mentre invece è eccellente: ha una carne chiara, morbida e saporita, è poco costoso e soprattutto è ricco di acidi grassi polinsaturi omega-3. i cosiddetti grassi “buoni”, preziosi per il nostro organismo. 

sgombri marinati

Sgombri marinati

Ingredienti per 4 persone

  • sgombri freschi  eviscerati, 800 grammi
  • vino bianco, 150 ml
  • aceto di vino bianco (o di mele) 200 ml
  • una cipolla
  • due cipollotti
  • una piccola carota 
  • alloro, due foglie
  • chiodi di garofano, due
  • timo, le foglioline di un paio di rametti
  • menta, un paio di foglie
  • zenzero, un cucchiaino di radice fresca grattugiata
  • un limone non trattato (io aggiungo sempre anche un pezzetto di citron confit)
  • pepe nero e semi di coriandolo  in grani
  • sale, un pizzico

Preparazione

Lavare gli sgombri e sbucciare le verdure.

Versare il vino insieme ad un bicchiere d’acqua (200 ml)  in un tegame largo e di misura adeguata.

Aggiungere le carote tagliate a pezzetti, la cipolla affettata, i cipollotti con i loro gambi, un pizzico di sale, le foglie d’alloro, lo zenzero e una dozzina di granelli di pepe nero e di coriandolo pestati insieme grossolanamente. 

Lasciar bollire per 10 minuti, poi unire l’aceto, un bicchiere d’acqua e il limone tagliato a fettine (ed eventualmente il citron confit).

Proseguire la cottura ancora per altri dieci minuti, poi aggiungere gli sgombri. 

Aspettare che ritorni ad ebollizione, poi togliere dal fuoco e lasciar raffreddare gli sgombri nel loro brodo: una volta freddi sarà poi molto facile sfilettarli, eliminare la lisca centrale e altre piccole spine.

Filtrare il brodo di cottura ma conservare gli ortaggi.

Disporre gli sgombri in un contenitore e bagnarli con il brodo filtrato; aggiungere, se piacciono, cipolla, cipollotti e carota.

Coprire e lasciare in frigorifero ad insaporirsi per almeno un paio d’ore, meglio anzi se per un’intera giornata, rigirandoli delicatamente un paio di volte. Si accompagnano molto bene con semplici patate bollite o al vapore.

Nota

Un’alternativa per rendere la preparazione ancor più semplice è quella di sfilettare subito gli sgombri (o di chiedere al venditore di farlo per noi), che andranno però lasciati riposare nel loro brodo di cottura solo 5 minuti, poi estratti delicatamente, sistemati nel contenitore e coperti con il brodo freddo filtrato e le verdure.

Se la ricetta con gli sgombri marinati ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, su Twitter, Google+ e Pinterest!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.