Scaloppine ai carciofi, facili e saporite

Le scaloppine ai carciofi sono un secondo davvero appetitoso e di facile realizzazione, un piatto perfetto per tutti i giorni che fa la sua figura anche in un’occasione un po’ più particolare. Vitello, maiale, pollo e tacchino sono tutte carni che si prestano perfettamente ad essere abbinate ai carciofi per preparare questa semplice e deliziosa ricetta: la scelta dipende esclusivamente dai gusti personali o dalle esigenze del momento.  

scaloppine ai carciofi

Scaloppine ai carciofi

Ingredienti per quattro persone 

  • fettine per scaloppine, 600 grammi
  • carciofi, quattro grandi
  • farina, un paio di cucchiai
  • aglio, due spicchi
  • prezzemolo (io ho usato la maggiorana), un ciuffo
  • vino bianco secco, un bicchiere
  • un limone
  • sale e pepe q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b. 
  • brodo vegetale q.b. (facoltativo)

Preparazione

Pulire i carciofi come di consueto: eliminare tutte le foglie esterne dure e coriacee, accorciare il gambo, tagliare via la punta e dividere a metà ogni carciofo. Eliminare il fieno interno, se presente, poi tagliare ogni metà in quattro fette e immergerle via via in una ciotola con acqua fredda e succo di limone.

Pulire le fettine di carne eliminando eventuali pellicine, dar loro una forma regolare e se necessario appiattirle leggermente, poi passarle velocemente nella farina. 

Far riscaldare un paio di cucchiai d’olio in un tegame con due spicchi d’aglio, quindi aggiungere i carciofi affettati, sale, pepe e le foglioline di maggiorana o il prezzemolo tritato.

Far cuocere a fiamma alta per un paio di minuti, aggiungere pochissima acqua calda (o brodo vegetale), coprire e cuocere ancora per una decina di minuti. Eliminare gli spicchi d’aglio.

Con l’aiuto di una paletta prelevare i carciofi dal tegame e metterli coperti in una ciotola.

Nello stesso tegame dove si sono cotti i carciofi mettere le scaloppine infarinate, in un unico strato, e farle velocemente rosolare da entrambi i lati aiutandosi con una paletta.

Versare il vino e lasciare sfumare.

Aggiungere nuovamente i carciofi messi da parte, regolare di sale e pepe e mescolare, in modo che i carciofi si distribuiscano uniformemente e le scaloppine si insaporiscano bene.

Far cuocere ancora un paio di minuti e, se necessario, aggiungere pochissima acqua o brodo vegetale, poi spegnere la fiamma: a questo punto non resta che sistemare le nostre scaloppine sul piatto di portata e servirle in tavola ben calde 🙂 . 

Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook,Twitter,Google+ e Pinterest!

Precedente Plumcake al mandarino, soffice, profumato e leggero Successivo Zuppa tartara, dolce di Pellegrino Artusi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.