Rose fritte di carnevale, ricetta golosa

Le rose fritte sono un delizioso dolce che fa parte della numerosa e golosissima famiglia dei fritti di Carnevale.

La ricetta di base non √® altro che una delle tante versioni delle chiacchiere: in questo caso, tagliate e sovrapposte in modo particolare, dopo la frittura si trasformano quasi per magia in graziose rose ūüôā . Vengono poi spolverizzate con abbondante zucchero a velo e farcite, a piacere, con marmellata, crema o ricotta lavorata.¬†

rose fritte di carnevaleRose fritte di Carnevale

Ingredienti

  • farina 00, 300¬†grammi
  • burro ammorbidito, a temperatura ambiente, 30 grammi
  • tuorli, due
  • zucchero, 20 grammi
  • un limone non trattato, la buccia grattugiata
  • Marsala secco (in alternativa: grappa, kirsch, Cointreau…), due cucchiai circa
  • un albume
  • sale, un pizzico
  • olio per friggere q.b.

Per completare

  • zucchero a velo
  • crema, marmellata o ricotta ¬†(io ho usato marmellata ai frutti di bosco)

Servono anche

  • tre tagliabiscotti di forma uguale (rotondi, meglio ancora se dentellati), ma di misure differenti (per esempio 4, 6 e 8 cm di diametro)

 

Preparazione

In una ciotola delle giuste dimensioni mescolare e impastare la farina setacciata con lo zucchero, il burro morbidissimo, i tuorli, la buccia grattugiata del limone, un pizzico di sale e il Marsala. 

Lavorare l’impasto per qualche minuto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Coprire e lasciare riposare a temperatura ambiente per circa mezz’ora.

Trascorso questo tempo, stendere la pasta con il mattarello in una sfoglia sottile, ma non sottilissima (penultima tacca, se si usa la macchinetta per tirare la pasta).

Tagliare tutta la pasta con i tre tagliabiscotti di diverso diametro, ricavando così lo stesso numero di dischetti per ognuna delle tre dimensioni.

Praticare su ogni dischetto 4-5 brevi incisioni a distanza regolare lungo la circonferenza.

Comporre ciascuna rosa sovrapponendo i tre dischetti dal pi√Ļ grande al pi√Ļ piccolo: far aderire la pasta solo al centro¬†con una piccola goccia di albume e premere con un dito per ricavare una fossetta.¬†

Friggere le rose in abbondante olio bollente, poche per volta, poggiandole via via su carta da cucina per assorbire l’olio in eccesso.

Spolverizzare le rose fritte con lo zucchero a velo e porre al centro di ognuna un po’ di marmellata.

Le nostre rose fritte sono pronte…croccanti, golose ed¬†anche molto¬†graziose da presentare ūüôā .

Se la ricetta delle rose fritte ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, su Twitter, Google+ e Pinterest!

Precedente Focaccia di ceci con scarola, salsiccia e stracchino Successivo Cannelloni alla sorrentina, ricetta tradizionale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.