Risotto asparagi e salmone, semplice e leggero

Il risotto asparagi e salmone è una ricetta molto semplice, un primo piatto leggero ma gustoso ed elegante, dai colori delicati e primaverili: il sapore affumicato del salmone si armonizza perfettamente con gli asparagi, in un abbinamento terra-mare equilibrato, che è quasi diventato un classico.  

Risotto asparagi e salmone

Risotto asparagi e salmone

Ingredienti per quattro persone

  • riso, 350 grammi
  • un cipollotto  
  • salmone affumicato, 150 grammi
  • asparagi verdi, un mazzetto (circa 250 grammi)
  • brodo vegetale, circa un litro
  • la buccia di un limone non trattato
  • vino bianco, un bicchiere 
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • burro, 15 grammi 
  • olio extravergine d’oliva q.b. 

Preparazione

Eliminare la parte terminale e più dura degli asparagi, raschiarli e lavarli.

Mettere da parte le punte e tagliare il resto dei gambi a rondelle.

Pulire e tritare finemente il cipollotto.

Tagliare il salmone a listarelle.

In un tegame far riscaldare qualche cucchiaio d’olio e far rosolare brevemente, ma senza far prendere colore, il cipollotto tritato.

Aggiungere gli asparagi a rondelle e far insaporire per un paio di minuti.

Unire il riso e farlo tostare a fiamma vivace.

Versare il vino.

Aspettare che sia evaporato, quindi ridurre la fiamma, bagnare con un mestolo di brodo bollente e, appena sarà assorbito, proseguire la cottura aggiungendo via via un mestolo di brodo caldo, mescolandolo spesso.

A metà cottura unire le punte degli asparagi lasciate da parte, il salmone tagliato a listarelle e la buccia grattugiata del limone. 

Un attimo prima di spegnere la fiamma aggiungere una noce di burro, poi mescolare con delicatezza per mantecare perfettamente il risotto, quindi lasciarlo riposare per pochi istanti.

Il nostro risotto asparagi e salmone affumicato è pronto: una generosa macinata di pepe nero sarà l’ultimo tocco per completare il piatto prima di portare in tavola.

Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, su Twitter, Google+ e Pinterest!

Precedente Carciofi ripieni, cacocciuli ca tappa i l'ovu Successivo Tortino di alici con carciofi e patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.