Pasta agli asparagi mimosa, ricetta semplice

Primavera, tempo di asparagi così oggi ho preparato un ottimo primo,la pasta agli asparagi mimosa, un piatto facile da preparare nel quale il sapore degli asparagi viene perfettamente valorizzato.

pasta agli asparagi

Pasta agli asparagi mimosa

Ingredienti per 4 persone

  • penne rigate,  400 grammi
  • asparagi, 400 grammi
  • uova, 4
  • timo, 1 rametto
  • vino bianco, mezzo bicchiere
  • aglio, uno spicchio
  • olio q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • parmigiano, due cucchiai abbondanti

Preparazione

Lavare e pulire gli asparagi, raschiandoli e pareggiandoli in altezza. .

Legarli a mazzetto e immergerli in una pentola alta e stretta, (in modo che possano stare in piedi) piena a metà di acqua bollente salata, lasciando che la parte terminale con le punte resti fuori dall’acqua così da cuocere solo con il vapore. Coprire e far cuocere per circa quindici minuti: gli asparagi devono essere teneri ma consistenti.

Nel frattempo mettere a rassodare le uova; appena fredde sgusciarle e passare i tuorli  al setaccio (anche attraverso i fori di un mestolo), in modo da ricavarne un insieme di “ciuffetti”  morbidi .

Scolare e tagliare gli asparagi  a rondelle, lasciando le punte intere. Non buttare l’acqua di cottura.

Frullare la parte terminale degli asparagi e qualche rondella. In un tegame mettere lo spicchio d’aglio, “vestito” ma leggermente schiacciato così che insaporisca l’olio senza bruciare.

Aggiungere le rondelle di asparagi, la parte frullata, il rametto di timo e far rosolare brevemente.

Sfumare con un po’ di vino bianco, togliere lo spicchio d’aglio e aggiustare di sale e di pepe.

Intanto si sarà messa a cuocere la pasta in abbondante acqua salata: quando è cotta unirla agli asparagi nel tegame, usando se necessario, un po’ d’acqua di cottura degli asparagi  per amalgamare meglio. Aggiungere per ultimo le punte di asparagi e condire con il parmigiano grattugiato.

Distribuire la pasta agli asparagi nei piatti individuali e spolverizzarla  delicatamente con il  rosso d’uovo tritato, che assumerà un aspetto golosamente decorativo.

Nota

Le scodelline d’uovo sodo avanzate le ho utilizzate per un piccolo antipasto: con una patata lessata e impastata con capperi tritati e pasta d’acciuga ho preparato un saporito ripieno con cui farcirle.

Se la ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulle mie pagine Facebook,Twitter,Google+ e Pinterest!

Precedente Cheesecake alle fragole, dolce senza cottura Successivo Uova ripiene con salame e ricotta, ricetta facile

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.