Minestra di orzo con verza e patate

La minestra di orzo con verza, patate e carote è un piatto squisito nella sua semplicità, un vero e proprio comfort food che ristora anima e corpo 🙂 . Confesso di avere un’autentica passione per zuppe e minestre: calde e fumanti in autunno e inverno, tiepide o fredde nelle stagioni più calde, sono sempre presenti sulla mia tavola, con le opportune verdure stagionali e con differenti abbinamenti. Quella che vi presento oggi è una ricetta totalmente vegetariana, anzi addirittura vegana se si sceglie di non completare la minestra con una spolverata di parmigiano 🙂 . Io l’ho preparata nella mia cocotte Crafond, che è davvero l’ideale per cucinare questo genere di piatti con risultati eccellenti.

minestra di orzo con verza e patate

Minestra di orzo con verza e patate

Ingredienti per quattro persone 

  • orzo perlato, 250 grammi
  • verza, 250 grammi (peso netto)
  • patate, 300 grammi 
  • una cipolla medio-grande
  • carote, due medie
  • brodo vegetale q.b. (un litro abbondante, dipende anche da quanto brodosa si preferisce la minestra)
  • finocchietto selvatico (o aneto), un ciuffo 
  • sale e pepe nero q.b.
  • olio extravergine d’oliva, un paio di cucchiai
  • formaggio grattugiato q.b. (facoltativo) 

Preparazione 

Pulire le verdure: mondare la verza eliminando le foglie più esterne, lavarla accuratamente sotto l’acqua corrente, poi tagliarla a strisce o a quadrati di medie dimensioni. Lavare e sbucciare le patate e tagliarle a tocchetti. Sbucciare e tritare finemente la cipolla. Pelare le carote e tagliarle a fettine non troppo sottili.

Mettere il trito di cipolle nella cocotte o in un tegame di opportune dimensioni con un paio di cucchiai d’olio e lasciarlo rosolare dolcemente. 

Sciacquare l’orzo sotto l’acqua corrente, aggiungerlo alla cipolla nel tegame e farlo insaporire per pochi istanti, poi coprire con abbondante brodo bollente.

Dopo una decina di minuti aggiungere le patate, le carote, la verza e il finocchietto tritato, coprire e continuare la cottura con la fiamma al minimo per circa 30 minuti.

Verso la fine della cottura aggiungere eventualmente altro brodo se si desidera una minestra più brodosa, poi spegnere la fiamma e lasciare riposare per qualche minuto.

Prima di portare in tavola completare con una generosa macinata di pepe nero e, se gradito, con una spolverata di formaggio grattugiato. 

Se la ricetta della minestra di orzo con verza e patate ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, su Twitter e su Pinterest!

Precedente Dolcetti di Afrodite, biscotti di San Valentino Successivo Ceci con spinaci alla sivigliana, stufato tradizionale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.