Millefoglie con crema diplomatica

La millefoglie con crema diplomatica o crema chantilly è un classico della pasticceria, un dolce golosissimo, facile da preparare e sempre di grande effetto. Io amo particolarmente prepararla in monoporzioni, molto pratiche perchè non necessitano di essere tagliate al momento di servirle. 

La crema diplomatica, spesso chiamata anche crema chantilly (che in realtà in Francia, sua terra d’origine, non è altro che la panna montata), si ottiene dall’unione della crema pasticcera con la panna montata: il risultato è una crema irresistibile, soffice e delicata, che si presta perfettamente per farcire differenti tipi di dolci.

millefoglie Millefoglie con crema diplomatica 

Ingredienti per quattro persone

  • pasta sfoglia, una confezione
  • crema pasticcera
  • panna fresca da montare, 500 ml.
  • zucchero a velo q.b.

Per la crema pasticcera

  • latte, un litro
  • uova, 8 tuorli
  • zucchero, 300 grammi
  • amido di frumento (o di mais) , 70 grammi
  • vaniglia, i semini di una bacca (oppure la buccia di un limone non trattato, solo la parte gialla) 
  • sale, un pizzico

Preparazione

Accendere il forno a 200°.

Srotolare la pasta sfoglia, distenderla sul piano di lavoro e dividerla con l’aiuto di un coppapasta rettangolare in tanti rettangoli, tutti della stessa misura (in mancanza del coppapasta, tagliarla con l’apposita rotella).

Coprire la placca del forno con un foglio di carta forno, poi allinearvi i rettangoli di sfoglia, bucherellarli qua e là con i rebbi di una forchetta e cospargerli di zucchero a velo.

Cuocere nel forno le sfoglie per cinque minuti, quindi abbassare la temperatura a 170°, senza aprire il forno, e proseguire la cottura per altri dieci minuti, controllando che non prendano troppo colore. 

Sfornare la placca e lasciare raffreddare.

Preparare la crema pasticcera (a questo link trovate la mia ricetta: tenere presente che in questo caso la quantità di latte che occorre è un litro e non mezzo litro, la dose sarà un po’ abbondante ma si può conservare in frigorifero o congelarla e utilizzarla per altre preparazioni) e lasciarla raffreddare.

Prendere i rettangoli di sfoglia ormai freddi, che si presenteranno dorati e rigonfi, e tagliarli a metà nel senso dello spessore, aprendoli cioè a libro: basta incidere lungo il perimetro della sfoglia, che si aprirà molto facilmente.

Si otterranno così da ciascun rettangolo due pezzi, uno piatto e l’altro a cupola: le sfoglie piatte andranno posizionate una come base e l’altra come chiusura di ciascuna porzione, mentre una delle due sfoglie a cupola verrà inserita nel mezzo.

Montare la panna e aggiungerla delicatamente alla crema pasticcera nel frattempo diventata fredda, incorporandola dal basso verso l’alto fino a quando si sarà ottenuto un composto liscio e omogeneo.

Assemblaggio della millefoglie  

Calcolare due rettangoli di sfoglia per ciascuna porzione: come detto prima, avendoli aperti in due ci ritroveremo con due sfoglie piatte e due a cupola per ognuna.

Mettere sul piatto pochissima crema diplomatica, posizionarci sopra una sfoglia piatta e coprirla con la crema, quindi appoggiarvi la sfoglia a cupola, mettere altra crema e coprire con la sfoglia piatta.

Utilizzare la seconda sfoglia a cupola per sbriciolarla e farla aderire ai lati della millefoglie. Procedere così per tutte le altre porzioni, infine cospargere con abbondante zucchero a velo.

La nostra millefoglie è pronta: tenerla in frigorifero fino al momento di servirla.

Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook e Pinterest!

6 Risposte a “Millefoglie con crema diplomatica”

  1. Ciao vittoria buonissima e”una ricetta fiorentina?? La crema pasticcera io la chiamo crema gialla ciaoo

    1. Ciao Milly, sembra sia una ricetta di origine francese, un po’ modificata è diventata un classico anche qui in Italia 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.