Crea sito

Gnocchi alla romana, ricetta al forno tradizionale

Gli gnocchi alla romana sono una preparazione delicata e gustosa, un classico della cucina italiana. 

L’origine di questa ricetta è controversa: a Roma il termine “gnocchi” indica in realtà quelli di patate, piatto tradizionale del giovedì, mentre gli gnocchi di semolino non sono particolarmente diffusi. L’utilizzo del burro, inoltre, è estraneo alla cucina tradizionale romana, quindi una delle ipotesi più accreditate è che, a dispetto del nome, questo piatto sia nato in Piemonte.

Gnocchi alla romana

Gnocchi alla romana

Ingredienti per 4 persone

  • Semolino, 250 gr.
  • Latte, 1 litro
  • Burro, 100 grammi
  • Uova, 2 tuorli
  • Parmigiano, 150 gr.
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.

Procedimento

Mettere sul fuoco un tegame con il latte, aggiungere un buon pizzico di sale e la noce moscata. Quando inizia il bollore versare a pioggia il semolino mescolando energicamente con un cucchiaio di legno o meglio ancora con una frusta, per evitare la formazione di grumi. Cuocere a fuoco basso per qualche minuto senza mai smettere di mescolare, fino a quando il semolino si addensa. Fuori dal fuoco unire 30 grammi di burro, i due tuorli e circa 80 grammi di parmigiano, amalgamando bene il tutto.

Imburrare una pirofila. Rovesciare il composto su un tagliere leggermente bagnato (o su un piano di marmo), stendere con una spatola fino ad ottenere uno strato regolare di circa 1 cm. (oppure premere lo strato con le mani leggermente inumidite). Attendere che il semolino si raffreddi e accendere il forno a 200°.

Con un bicchierino rotondo (o un tagliapasta) ricavare tanti dischetti, dal diametro di circa 5 cm. l’uno.

dischetti di semolino
Dischetti di semolino

Adagiarli via via nella pirofila, poi cospargerli con il parmigiano rimasto e con il burro a fiocchetti.

Parmigiano e burro sugli gnocchi alla romana
Parmigiano e burro sugli gnocchi alla romana

Mettere la pirofila nel forno e lasciare gratinare gli gnocchi alla romana per circa 25 /30 minuti, finché non si sarà formata  una leggera crosticina dorata.

Servire ben caldi.

Note

  1. Quando taglio gli gnocchi alla romana trovo molto utile tenere accanto una ciotolina con un po’ d’acqua, dove bagno spesso il bordo del bicchierino per evitare che i dischetti vi restino attaccati.
  2. Gli gnocchi alla romana sono una ricetta molto pratica, poiché possono essere preparati uno o due giorni prima, completi di tutto, e lasciati ben coperti in frigorifero: tornando a casa basta poi tirarli fuori e metterli nel forno.
  3. Questa è, con minuscole modifiche, la ricetta tradizionale, ma si possono facilmente provare interessanti e stuzzicanti varianti: per esempio con cubetti di prosciutto cotto affumicato o piccole quantità di verdure cotte e tritate (carciofi, zucca, spinaci, zucchine) da aggiungere al composto di semolino, oppure sostituendo il parmigiano con taleggio o gorgonzola…

Se la ricetta degli gnocchi alla romana  ti è piaciuta, condividila e seguimi anche sulle mie pagine FacebookTwitterGoogle+ e Pinterest  

Una risposta a “Gnocchi alla romana, ricetta al forno tradizionale”

  1. Non ho mai amato questa ricetta ma ho voluto provare la versione con le verdure nell’impasto. Ho usato delle zucchine a cubetti saltate con pochissimo aglio e olio. Secondo me è stata l’idea vincente. Grazie per averla condivisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.