Gelato di fragola, ricetta senza gelatiera

Il gelato di fragola, a casa mia, è quello che inaugura ufficialmente la stagione dei gelati, che con l’avanzare del caldo diventano sempre più frequenti e graditi. Per i gelati alla frutta preferisco procedere nel modo più semplice possibile, niente uova ma solo panna, latte, zucchero e tanta frutta fresca: il risultato è un sapore veramente eccezionale.

Li preparo senza usare la gelatiera, la sera prima per l’indomani, o la mattina per la sera, calcolando circa 8 ore di freezer: con qualche piccolo accorgimento si ottiene  un gelato  morbido e cremoso.

gelato di fragola

Gelato di fragola

Ingredienti

  • fragole, 700 grammi (peso netto)
  • latte intero, 250 ml.
  • panna fresca, 400 ml.
  • zucchero, 200 grammi
  • limone, uno

Preparazione

Lavare le fragole, quindi togliere il picciolo e dividerle a metà.

Mettere le fragole nel frullatore con il succo di limone, aggiungere lo zucchero e frullare bene il tutto.

Versare in una ciotola e unire il latte e la panna. Mescolare bene in modo che il composto sia perfettamente omogeneo e amalgamato.

Mettere la ciotola nel freezer. Dopo circa due ore riprendere la ciotola  e frullare con le fruste il gelato di fragola, che avrà già cominciato a rapprendersi. Quest’operazione ha lo scopo di rompere i cristalli di ghiaccio che stanno cominciando a formarsi. Rimettere in frigorifero e ripetere l’operazione dopo altre due ore, questa volta frullando più a lungo: fatto ciò, il gelato avrà già assunto il suo aspetto cremoso. Un’ora prima dell’utilizzo dare un’ultima mescolata con le fruste o anche solo con un cucchiaio, poi rimettere il gelato di fragola  nel freezer fino al momento di servirlo.

Nota

  1. Naturalmente chi ha la gelatiera non avrà che da versare subito il composto di zucchero, panna e fragole direttamente nel cestello della gelatiera, saltando tutto il passaggio seguente.
  2. Chi desiderasse un gelato che abbia una maggiore tenuta e consistenza, può sciogliere nel  latte e nella panna da aggiungere a fragole e zucchero una piccola quantità di neutro (si tratta di una polvere bianca finissima, un misto di farine di carruba e altri addensanti) o più semplicemente qualche grammo di agar agar. La dose necessaria è di circa 6/8 grammi per litro di composto. Sia il neutro che l’agar si trovano nei negozi di specialità alimentari o biologici.

Se la ricetta del gelato di fragola ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook,TwitterGoogle+ e Pinterest!

Precedente Polpettine di fagioli, ricetta sfiziosa Successivo Involtini di pesce spada, ricetta tradizionale siciliana

2 commenti su “Gelato di fragola, ricetta senza gelatiera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.