Crea sito

Frittata rustica con cavolini e speck

Ecco un’appetitosa frittata rustica con cavolini di Bruxelles e speck, una ricetta semplice, saporita e nutriente che si prepara con grande facilità e costituisce un ottimo antipasto o secondo piatto, ma anche una pietanza stuzzicante perfetta per tante differenti occasioni come buffet, aperitivi e picnic. 

frittata rustica

Frittata rustica con cavolini e speck

Ingredienti per 4 persone

  • cavolini di Bruxelles, 180 grammi 
  • uova, sei
  • speck, 100 grammi
  • ricotta fresca, 40 grammi
  • sale e pepe q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

 

Preparazione

Pulire i cavolini di Bruxelles liberandoli da eventuali foglie esterne rovinate, quindi lessarli in acqua bollente leggermente salata, scolarli, tagliarli in quattro parti e lasciarli raffreddare. Nel frattempo ridurre lo speck in piccoli pezzetti.

In una terrina sbattere brevemente le uova con il sale e il pepe, poi aggiungere la ricotta e mescolare in modo che il tutto si amalgami alla perfezione.

Aggiungere nella terrina i cavolini e lo speck e mescolare ancora affinché anche questi ultimi ingredienti si amalgamino bene al resto.

Far scaldare l’olio in una padella (io ne uso una antiaderente) e, non appena sarà caldo, versarvi il contenuto della terrina.

Coprire e lasciare cuocere a fuoco basso fino a quando la frittata si sarà rappresa e si sarà dorata nella parte inferiore.  

Rovesciare la frittata con l’aiuto di un coperchio, facendola poi scivolare nuovamente nella padella in modo che possa dorarsi anche dall’altro lato.

La nostra frittata rustica è pronta: a seconda delle esigenze, è altrettanto buona servita calda, tiepida o fredda 🙂 .

In cerca di qualche altra ricetta per preparare una gustosa frittata? Dai un’occhiata allora alla frittata trippata al pomodoro cliccando qui, oppure alla frittata di recupero con patate fritte e salame cliccando qui!

Se la ricetta della frittata rustica con cavolini e speck ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, su Twitter e Pinterest!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.