Crea sito

Casatiello napoletano, ricetta pasquale

Il casatiello napoletano, un classico pasquale della cucina campana, è un’antica e gustosa ricetta tradizionale: si tratta di una ciambella rustica arricchita al suo interno da formaggi e salumi e caratterizzata dalle uova poste sopra di essa, tenute ferme da due striscioline di pasta disposte a croce.  

Il termine casatiello deriva da “caso”, che in dialetto napoletano significa formaggio, e allude alla cospicua presenza di formaggio al suo interno. Il casatiello per tradizione si prepara il venerdì santo ed è perfetto per la scampagnata di pasquetta.

Sono molto legata a questa ricetta, che ricordo sempre presente sulla nostra tavola fin da quando ero bambina, e tengo molto alla sua preparazione, anno dopo anno. La presenza dei semi di finocchio, che solo raramente sono citati nelle ricette del casatiello, fa parte della nostra tradizione familiare.

Spesso si confonde il casatiello con una ciambella napoletana molto simile per impasto e ingredienti, il tortano: la sostanziale differenza tra queste due ricette è la posizione delle uova. Mentre nel tortano le uova si trovano, sode, all’interno, il casatiello ne è coronato, a simboleggiare la corona di spine; le uova sono infatti ricoperte da strisce di pasta a forma di croce, chiaro richiamo alla Passione di Cristo.


casatiello napoletano

Casatiello napoletano

Ingredienti per teglia da 25 cm (con foro centrale) 

Per l’impasto

  • farina 0, 500 grammi
  • strutto (in alternativa burro), 100 grammi + q.b. per ungere la teglia
  • acqua, 300 ml
  • lievito di birra disidratato, una bustina (o un cubetto di lievito di birra fresco) 
  • zucchero, due cucchiaini
  • sale, un cucchiaino raso

Per la farcitura

  • salame Napoli, 100 grammi
  • cicoli o ciccioli (se disponibili,  in alternativa pancetta), 150 grammi
  • provolone semi piccante, 100 grammi
  • pecorino romano e parmigiano, 100 grammi
  • pepe nero, abbondante
  • semi di finocchio (facoltativi), una piccola manciata

Per completare

  • uova intere, 4
  • un tuorlo
  • latte, un cucchiaio

Preparazione

Nella ciotola dell’impastatrice setacciare la farina, il lievito e lo zucchero, unire poi l’acqua leggermente tiepida, il sale, una dose generosa di pepe nero e i semi di finocchio e iniziare ad impastare.

Aggiungere poco alla volta lo strutto (tenendone da parte un cucchiaio) e lasciare lavorare l’impasto per 15 minuti.

Fare lievitare coperto per due ore circa.

Nel frattempo tagliare a cubetti i salumi e il provolone e grattugiare gli altri formaggi.

Riprendere l’impasto, sgonfiarlo e lavorarlo nuovamente, aggiungendo una generosa quantità di pepe nero e i semi di finocchio, quindi piegarlo a libro e lasciarlo lievitare ancora fino al raddoppio del volume.

Stendere l’impasto sul piano di lavoro formando un rettangolo; ricordarsi di lasciarne da parte una piccolissima quantità, che servirà poi a fermare le uova.

Ungere la superficie della pasta con lo strutto lasciato da parte, aggiungere i formaggi grattugiati, quindi i salumi e il provolone tagliati a cubetti. Arrotolare delicatamente l’impasto su se stesso.

Ungere lo stampo e sistemarvi dentro il casatiello, congiungendo le due estremità.

Lasciare lievitare ancora un’ora circa.

Lavare il guscio delle uova, sistemarle sul casatiello (non si devono cuocere prima) e fermarle utilizzando l’impasto lasciato da parte: formare due striscioline per ciascun uovo e disporle a croce sopra di esso.  

Spennellare la superficie del casatiello con il tuorlo sbattuto con il latte, poi mettere nel forno caldo (180°C) per circa un’ora un po’ abbondante: la superficie del casatiello deve essere dorata. 

Il casatiello può essere servito a piacere caldo, tiepido o freddo…e il giorno dopo sarà ancora più buono 🙂

casatiello napoletanoSe la ricetta del casatiello napoletano ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, Twitter Pinterest!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.