Braciole alla messinese, involtini siciliani

Le braciole alla messinese sono semplici e gustosissimi involtini di carne, un delizioso biglietto da visita di Messina e della sua provincia: la loro caratteristica peculiare è la base del ripieno, costituita dalla mollica condita, così come in Sicilia viene chiamato il pangrattato condito.

Nella Sicilia occidentale si trovano anche altri involtini di carne con la mollica (spitini ri carni alla siciliana), con un ripieno che si differenzia da quello delle braciole alla messinese in particolare per la presenza di uvetta e pinoli.

Come sempre accade con le ricette tradizionali, esistono tante varianti delle braciole alla messinese e ogni famiglia ha la sua ricetta: le differenze stanno solitamente nella presenza o meno dell’aglio e del formaggio filante nel ripieno e nel modo di ungere la fettina, con la sugna oppure con l’olio…quella che presento oggi è la nostra ricetta di casa  🙂 .

Braciole alla messinese

braciole alla messinese

Ingredienti per 4 persone

  • fettine di carne tagliate molto sottili, 600 grammi
  • “mollica” (pangrattato), 300 grammi + una manciata per la panatura esterna
  • prezzemolo, un ciuffo abbondante tritato molto fine
  • aglio, uno spicchio tritato finissimo (facoltativo)
  • formaggio grattugiato (pecorino oppure metà pecorino e metà parmigiano), 120 grammi
  • formaggio filante a cubetti (più o meno saporito, secondo i propri gusti: io ho usato il primo sale, molti però non lo mettono affatto), 150 grammi
  • olio extravergine d’oliva q.b. 
  • sale e pepe q.b.

– Servono anche  spiedini di legno o di ferro.

Preparazione

Preparare il ripieno in un recipiente di misura adeguata: mescolare la “mollica” (lasciando da parte quella per la panatura esterna) con il formaggio grattugiato, il prezzemolo, l’aglio, un pizzico di sale e pepe ed un filo d’olio, quel tanto che basta per avere un insieme leggermente umido.

Lavorare bene la mollica per renderla uniformemente condita, facendo però attenzione che resti sciolta, non ammassata.

Spennellare con olio le fettine di carne da entrambi i lati, disponendole via via sul piano di lavoro.

Mettere su ogni fettina un cucchiaino circa di pangrattato condito, quindi aggiungere un cubetto di formaggio.

Chiudere gli involtini: ripiegare delicatamente i bordi laterali più lunghi sopra il ripieno, poi cominciare ad arrotolare partendo da uno dei lati più stretti, continuando sempre a tenere con due dita i bordi, così che gli involtini si mantengano chiusi e regolari e il ripieno non fuoriesca.

Passare ogni involtino nel pangrattato lasciato da parte per la panatura e chiudere le braciole alla messinese con gli spiedini, infilzando in ogni spiedino cinque o più involtini.

Ora non resta che cuocere le nostre braciole: se è possibile alla brace, oppure su una bistecchiera ben calda o in forno a 200° per circa 15 minuti.

Nota

In caso di cottura alla brace con gli spiedini in legno, ricordarsi di lasciare questi ultimi in acqua prima di usarli per evitare che brucino durante la cottura.

Se la ricetta delle braciole alla messinese ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook,TwitterGoogle+ e Pinterest!

 

Precedente Sformato di zucchine, ricetta gustosa e facile Successivo Gratin di zucchine e mozzarella, ricetta facile e veloce

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.