Crea sito

CROSTATA FRIABILE CON MARMELLATA DI LIMONI

CROSTATA FRIABILE CON MARMELLATA DI LIMONI

 

 

La crostata friabile con marmellata di limoni è fresca e sa di buono.

In rete trovi tantissime ricette per preparare una frolla.

Quella preparata  per questa crostata non è opera mia ma del grande Iginio Massari. Seguendo alla lettera le sue istruzioni nella preparazione della frolla, ho avuto un risultato veramente sorprendente pur omettendo il miele di acacia solo per il fatto di non averlo in dispensa.

 

 

 

 

Ingredienti per un classico stampo da crostata

 

  • 333g farina 0
  • la scorza grattugiata di mezzo limone
  • 2g di sale
  • 60g di tuorli (circa 2 tuorli)
  • 200g di burro (temperatura ambiente)
  • 120g di zucchero a velo di canna
  • 30g di miele di acacia (manca in questa ricetta)
  • 1 barattolo di ottima marmellata di limoni

 

inoltre…. stampo per crostata, un matterello, carta forno e uno stampino quadrato per dolci.

Preparazione

 

In una ciotola mescolare lo zucchero a velo di canna con il burro tagliato a tocchetti.

Unire la scorza di mezzo limone grattugiata e a seguire il miele d’acacia.

Aggiungere i tuorli sbattuti con il sale.

Infine la farina setacciata due volte. Amalgamare il tutto, la frolla è pronta ed è riuscita bene se prendendola con le mani non vi rimane attaccata.

Formare un panetto un po’ appiattito e far riposare in frigo un paio d’ore ma va bene anche tutta le notte.

Riprendere il panetto di frolla sistemarlo fra due fogli di carta forno infarinati e stenderlo con un matterello fino a raggiungere le dimensioni dello stampo per crostata e di uno spessore di circa mezzo centimetro.

Avvolgere la frolla al matterello infarinato e riporla sullo stampo fino a farla sbordare. Passare sopra il matterello per togliere la parte in eccesso e conservarla per le sriscioline.

Bucherellare la base della crostata, versarvi la marmellata di limoni sopra e decorare a piacere con le striscioline di frolla.

Cuocere in forno a 180°C per circa 20 minuti e comunque fino a doratura.

A cottura ultimata con l’aiuto dello stampino quadrato per dolci, tagliare la crostata in più parti.


IDEA IN PIU’

Naturalmente possiamo scegliere la marmellata che vogliamo, io ho scelto quella di limoni perché mi sembra più adatta a un clima ancora piacevolmente estivo.