Crea sito

CROSTATA CON CREMA GIALLA E MANDORLE

Gustando la crostata con crema gialla e mandorle il pensiero porta alla torta della nonna. In effetti ricorda questa torta ma con una variante, le mandorle, ingrediente che io uso molto spesso sia nella preparazione del dolce che del salato, nonostante l’alto contenuto calorico ma ricco di minerali, magnesio e calcio. In questa crostata le mandorle sono protagoniste sia all’interno del guscio di frolla sparse sulla crema gialla che sopra a guarnire, come si può vedere dalla foto. Naturalmente le mandorle sono spellate e tostate, e poi tagliate in piccolissimi bastoncini, che in effetti ricordano i pinoli.

CROSTATA CON CREMA GIALLA E MANDORLE
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti per uno stampo per crostata di 26 cm di diametro

PER LA BASE DI FROLLA

  • 350 gFarina 00
  • 160 gBurro
  • 120 gZucchero
  • 1Uovo medio
  • 2Tuorli medi
  • 1 cucchiainoLievito chimico in polvere
  • 1 pizzicoSale
  • 1buccia grattugiata di un limone

PER LA CREMA PASTICCERA

  • 800 mlLatte
  • 4Tuorli
  • 200 gZucchero semolato
  • 30 gFarina
  • 30 gAmido di mais (maizena)
  • Scorza di 1 limone

PER GUARNIRE

  • 80 gMandorle pelate e tostate
  • q.b.Zucchero a velo

Preparazione della crostata con crema gialla e mandorle

  1. Iniziamo a preparare la frolla mescolando insieme il burro freddo a pezzetti con la farina fino ad ottenere un composto simile alle briciole. Versa tutto su una spianatoia, aggiungi l’uovo intero, i tuorli. lo zucchero, la scorza grattugiata del limone, il pizzico di sale e il lievito. Mescola gli ingredienti velocemente, forma un panettto, avvolgilo in un foglio di pellicola e trasferiscilo in frigo fino al momento dell’utilizzo.

  2. CROSTATA CON CREMA GIALLA E MANDORLE

    Per la preparazione della crema gialla versa il latte in un pentolino con la scorza del limone (solo la parte gialla) e lascia scaldare. A parte monta con le fruste elettriche per qualche minuto i tuorli con lo zucchero. Non appena il latte avrà sfiorato il bollore togli il pentolino dal fuoco, preleva un mestolo di latte caldo e versalo nel composto di tuorli e zucchero, mescola e rimetti il tutto nel pentolino, aggiungi la farina e la maizena setaccia e rimetti il pentolino sul fuoco. Mescola con una frusta a mano fino a quando la crema avrà raggiunto la consistenza desiderata, di solito è pronta non appena comincia a velare il pentolino. A questo punto versa la crema in un contenitore preferibilmente basso e copri con un foglio di pellicola trasparente fino a toccarla. Lascia raffreddare.

  3. Riprendi il panetto di frolla dal frigo e versalo sulla spianatoia infarinata. Stendi la frolla con un mattarello ad uno spessore di circa mezzo cm. Con l’aiuto del mattarello trasferisci la base di frolla sulla tortiera già imburrata e infarinata, metti da parte le parti di frolla che fuoriescono, con i rebbi di una forchetta pratica dei buchi sulla base e i lati della frolla. A questo punto riprendi la crema gialla e versala sulla base di torta, aggiungi qualche mandorla tostata. Stendi la frolla rimanente e copri la torta. Guarnisci la superficie con le restanti mandorle tostate. Passa in forno già caldo ad una temperatura di 175° per 30/35 minuti.

NOTE E CONSIGLI

Naturalmente i tempi di cottura variano a seconda del forno utilizzato. Consiglio sempre la prova stecchino.

La crostata va conservata in frigo per un massimo di tre giorni, basta uscirla una mezz’oretta prima di consumarla.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.