Crea sito

Gomasio homemade

Il gomasio è un condimento salato a base di sesamo e sale pestati insieme, che si usa a crudo su cereali, verdure, legumi o altro e che si può comprare già pronto, oppure preparare in casa. Farlo in casa è sicuramente la scelta migliore, non solo perchè lo prepariamo come si deve ed è “fresco”, ma possiamo decidere la proporzione tra sesamo e sale, in modo da personalizzarne l’utilizzo. Al di là del fatto che è delizioso, possiede numerose proprietà, in particolare alcalinizza il corpo, equilibra il sistema nervoso, lubrifica l’intestino, rimineralizza (ricchissimo di calcio!), tonifica i reni, riduce la nausea (anche da movimento), migliora l’assimilazione dei nutrienti. Insomma, un vero e proprio elisir di lunga vita e salute!!! Parola di Violita!!! 🙂

  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 16 cucchiainidi semi di sesamo
  • 1 cucchiainodi sale marino integrale fino

Preparazione

  1. Lava i semi di sesamo e scolali in un colino con trama sottile.

    Riscalda il tegame fino a che non è ben caldo e versa i semi anche se ancora umidi.

    Abbassa un po’ la fiamma e gira spesso i semi con un cucchiaio di legno, in modo da non bruciarli.

    Puoi anche scuotere un po’ la padella di tanto in tanto.

    Come capire quando sono pronti: sentirai un leggero profumo di sesamo tostato e se prendi un seme tra le dita lo sentirai scottare.

    Io uso il metodo del cucchiaio di metallo: raccogli un po’ di semi nel cucchiaio e rovesciali nella padella.

    Se nessuno rimane attaccato al cucchiaio sono pronti. La tostatura è solo di pochi minuti.

    Togli i semi dalla pentola e mettili da parte.

    Nello stesso tegame metti il sale per alcuni minuti, a fiamma accesa. La “tostatura” del sale serve per asciugarlo bene dall’umidità per asciugare tutta l’umidità, in modo che diventi più facile pestarlo e renderlo una polvere sottile, che possa ricoprire bene d’olio ogni particella di sale.

    Trasferisci in un mortaio il sesamo e il sale e inizia a pestarli con movimenti a spirale, schiacciando bene contro le pareti del mortaio. Quando ti sembra di aver pestato la maggior parte del sesamo, puoi trasferire il gomasio in un vasetto di vetro. Si conserva bene per una decina di giorni.

    Volendo si può conservarlo anche più a lungo, anche mesi, ma un buon gomasio è più “fresco”.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.