Crea sito

Torta pardula alla ricotta dolce sardo

TORTA PARDULA ALLA RICOTTA facile e veloce da realizzare, tipico della Pasqua, ricetta perfetta da gustare dopo pranzo o cena e la domenica.

La torta pardula è un dolce in versione maxi dei tipici dolcetti sardi, le pardulas appunto, un dolce ripieno di ricotta profumato allo zafferano, in un guscio di sfoglia leggero e friabile.

Semplice e veloce da realizzare è perfetta per la Pasqua se si vuole qualcosa di diverso e goloso che si prepara in poco tempo.

Il mio dolce è volutamente basso perché ho usato uno stampo più grande, ma potete triplicare il ripieno e farla più alta, comunque molto golosa.

Le pardule sono dei dolci sardi tipici della Pasqua, oltre a tanti altri dolcetti QUI che io adoro e mi mancano tanto, ogni tanto ne faccio qualcuno ma il profumo che hanno in Sardegna è diverso.

E’ un po’ come gustare la sfogliatella a Milano, non hanno lo stesso sapore.

Ad ogni modo la torta pardula è piaciuta moltissimo, ve la consiglio.

Seguitemi in cucina oggi c’è la torta pardula!

Torta pardula alla ricotta dolce sardo
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni8-10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
163,00 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 163,00 (Kcal)
  • Carboidrati 20,40 (g) di cui Zuccheri 5,97 (g)
  • Proteine 5,36 (g)
  • Grassi 7,12 (g) di cui saturi 3,42 (g)di cui insaturi 3,25 (g)
  • Fibre 0,53 (g)
  • Sodio 26,50 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 50 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 125 gfarina 00 (o di semola fine)
  • 35 gstrutto
  • 50 mlacqua

Per il ripieno

  • 250 gricotta
  • 50 gzucchero
  • 50 gfarina 00 (o di semola)
  • 3 gzafferano
  • 5 gscorza d’arancia
  • 5 gscorza di limone
  • 1tuorlo

Preparazione

  1. Versa la farina in una ciotola, unisci un pizzico di sale, lo strutto e l’acqua.

  2. Se non hai lo strutto puoi utilizzare il burro ma con lo strutto viene più bianca e la sfoglia più elastica, diciamo che è migliore.

  3. Impasta per bene fai una palla e lascia riposare un po’ mentre prepari il ripieno.

  4. Sgocciola per bene la ricotta, sistemala in una ciotola, aggiungi lo zucchero, la farina, lo zafferano, la scorza degli agrumi grattugiati e mescola.

  5. Unisci infine il tuorlo e continua a mescolare, il composto è una sorta di crema semi soda.

  6. Prendi la sfoglia e stendila, deve essere piuttosto sottile comunque l’importante è che non sia più di 2-3 mm

  7. Sistemala il una teglia da 22 cm, se la voi alta allora utilizza uno stampo da 20 cm o triplica la dose del ripieno.

  8. Farcisci con la crema di ricotta poi pizzica i bordi a creare una sorta di sole come queste pardulas QUI con passo passo.

  9. Oppure ribalta la sfoglia sul ripieno, inforna nel forno caldo ventilato a 180° e cuoci per 25 minuti.

  10. Se il dolce è più alto prolunga i tempi di cottura e fai una prova stecchino.

    Bon appétit

    Se ti piace la ricetta clicca sulle stelline in fondo all’articolo. GRAZIE!

4,4 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.