Crea sito

Torta napoleone millefoglie russa

Torta napoleone, millefoglie russa, alla crema e marmellata di ribes nero, dolce facile perfetto per le feste.

Torta napoleone millefoglie russa alla crema

Quando mi saltano agli occhi delle ricette particolari non posso non rifarle, soprattutto per la curiosità, questa torta napoleone mi ha colpito subito.

La ricetta presa da QUI non poteva non essere perfetta, da una russa di origine sarei andata sul sicuro, il dolce infatti è di origine russa.

Il suo nome non è dato al caso, infatti la torta Napoleone fu preparata a 100 anni dalla liberazione di Mosca da Napoleone

In origine si pensò ad un dolce a forma di bicorno, ovvero il cappello di Napoleone.

A pensare che il suo bicorno originale è stato venduto all’asta per quasi 2 milioni di euro, meglio il dolce va.

La torta napoleone resta di base un dolce millefoglie farcito alla crema.

Una sorta di millefoglie, torta napoleon, farcita con crema al burro.

Ho evitato il burro nella crema per alleggerire un po’ il dolce, ovviamente se volete gustarla al meglio occorre aggiungerlo.

Esistono però diverse varianti per la farcitura.

Seguitemi in cucina oggi c’è la torta napoleone!

Torta napoleone millefoglie russa vickyart arte in cucina

Torta napoleone millefoglie russa alla crema

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Ingredienti:

  • 600 g di farina
  • 350 g di burro
  • 1 uovo
  • 50-60 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 750 ml di crema pasticcera QUI
  • (oppure 500 ml di crema pasticcera + 400 g di burro + 150 g di zucchero)
  • marmellata poco dolce io di ribes nero

Procedimento:

  1. Preparate la crema pasticcera e lasciatela raffreddare.
  2. Quando è fredda, se volete, lavorate il burro con lo zucchero e unitelo alla crema.
  3. Preparazione delle sfoglie
  4. Impastate la fa farina con il burro freddo a cubetti in modo da ottenere un composto sbricioloso.
  5. Aggiungete l’uovo, l’aceto e l’acqua un po’ alla volta fino ad ottenere un composto liscio, non appiccicoso.
  6. Dividete l’impasto in 10 palline di uguale peso e mettetele in frigo per una mezz’oretta.
  7. Trascorso il tempo riscaldate il forno a 220° con tutta la teglia.
  8. Prelevate una pallina dal frigo e stendetela sulla carta forno in modo sottile, circa un paio di millimetri.
  9. La mia torta è fatta con metà dose circa 10-12 cm per ogni sfoglia.
  10. Con queste dosi dovreste riuscire a farla almeno da 22-24 cm.
  11. Per stendere la sfoglia aiutatevi con un altro foglio di carta forno, quindi mettete le palline tra due fogli e stendere.
  12. Ritagliate poi con l’aiuto di un coperchio o un piatto.
  13. Lasciate i ritagli sul foglio, non li buttate assolutamente, servono per la decorazione.
  14. Bucherellate il disco e infornate per 3-4 minuti, a doratura, io ho inserito 3 teglie cuocendo 6 sfoglie alla volta.
  15. Sfornate e fate raffreddare su una griglia possibilmente.
  16. Tenete da parte i ritaglia in una ciotola.
  17. Sistemate la prima sfoglia sul piatto di portata.
  18. Farcite con la crema, coprite con un disco, ancora crema, un altro disco e poi la marmellata.
  19. Procedete a terminare le sfoglie.
  20. Ricoprite ora sia l’ultimo disco sia tutto il dolce, tutto intorno, con la crema, decorate con i ritagli sbriciolati.
  21. Lasciate riposare il dolce a temperatura ambiente tutta la notte.
  22. Il giorno dopo mettetelo in frigo fino al momento di servire.
  23. Bon appétit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.