Tartufini con pandoro e mandorle

Tartufini con pandoro e mandorle, dolci velocissimi senza cottura, ricetta facile, perfetti per una pausa dolce, ottimi dopo cena, si lasciano mangiare con piacere, uno tira l’altro!

Tartufini con pandoro e mandorle

Buonissimi i tartufini con pandoro e mandorle, si preparano in pochi minuti, si rotolano nel cioccolato e si lasciano rassodare, una vera delizia, perfetti come pausa dolce dopo pranzo o cena.

Ottimi anche per feste e buffet, una ricetta davvero semplice questa dei tartufini con pandoro e mandorle, un’idea in più per riciclare un po’ di pandoro rimasto oppure del panettone.

Ma li potete realizzare tranquillamente con dei biscotti tipo savoiardi oppure degli avanzi di pan di spagna.

Seguitemi in cucina oggi ci sono i tartufini con pandoro e mandorle!

Tartufini con pandoro e mandorleTartufini con pandoro e mandorle

Tartufini con pandoro e mandorle

SEGUI ARTE IN CUCINA SU INSTAGRAM

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Ingredienti:

  • 60 g di pandoro
  • 50 g di mandorle con la pellicina o pelate
  • 10 g di caffè
  • 50 g di nutella
  • circa 70 g di cioccolato fondente
  • 30 ml latte
  • Nutella per farcire

Procedimento:

  1. Sciogliete quindi il cioccolato con il latte a bagnomaria.
  2. Versate poi le mandorle nel robot e tritatele, io ho utilizzato quelle con la pellicina ma potete utilizzare le mandorle pelate.
  3. Unite il pandoro e poi tritate insieme.
  4. Aggiungete il caffè e la nutella e quindi lavorate di nuovo.
  5. Prendete un po’ di composto nel palmo della mano, farcite con un po’ di nutella e coprite con altro composto, rotolatelo tra le mani e quindi formate una pallina.
  6. Sistemate poi i tartufini con pandoro su un piatto.
  7. Prendete quindi il cioccolato fuso con il latte e ben amalgamato e rotolate dentro i tartufini.
  8. Sistemateli poi in un piatto con la carta forno o su una gratella, ricoprite con codette di cioccolato e lasciate rassodare, in frigo o all’aria.
  9. Bon appétit

TI POTREBBERO INTERESSARE:

Precedente Stuzzichini veloci ai wurstel Successivo Tortino di cavolfiore con prosciutto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.