Crea sito

Sfogliatelle ricce salate ripiene ricetta napoletana

Sfogliatelle ricce salate ripiene ricetta napoletana, farcite con prosciutto e provola o friarielli, ricetta perfetta come antipasto o finger food per feste e buffet, congelabile.

Sfogliatelle ricce salate ripiene ricetta napoletana

Dpo la versione dolce finalmente sono riuscita a realizzare le sfogliatelle ricce salate, una bella sfida poichè questa volta non ho avuto l’aiuto di mio fratello, ho semplificato il lavoro facendo metà impasto e le sfoglie stese solo un metro, una delizia dalla cucina napoletana davvero ottima.

Se volete un antipasto sfizioso per le prossime feste dovete provare le sfogliatelle ricce salate, ci vuole un po’ di tempo, meno fatica con il robot, solo tempi di attesa per i riposi della sfoglia in frigo ma il resto è semplice, avrete dei rustici golosi da far invidia!

Una prelibatezza che solo un napoletano può capire, i friarielli sono un ortaggio che si trovano solo in Campania e nel napoletano, già se ci sposta dalla zona non sono gli stessi, somigliano più alle cime di rapa, il sapore è dato dal Vesuvio, vengono per lo più coltivati nelle aree vesuviane, il terreno vulcanico conferisce a questa verdura un sapore che solo provandoli si può capire.

Seguitemi in cucina oggi ci sono le sfogliatelle ricce salate e ripiene!

Sfogliatelle ricce salate ripiene ricetta napoletana vickyart arte in cucina Sfogliatelle ricce salate ripiene ricetta napoletana vickyart arte in cucina Sfogliatelle ricce salate ripiene ricetta napoletana vickyart arte in cucina

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Sfogliatelle ricce salate ripiene ricetta napoletana

Ingredienti:

  • 500 g di farina tipo 0
  • 200 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di miele
  • Per il ripieno:
  • circa 1 kg di friarielli
  • oppure: 200 g di prosciutto cotto a dadini (preferibile)
  • 200 g di provola circa
  • Per la lavorazione:
  • 250 g di strutto

Procedimento:

  1. Questa volta ho lavorato l’impasto con un robot si può realizzare a mano ma è un po’ faticoso.
  2. Versate nel robot la farina e l’acqua con il sale e il miele, lavoratelo per un po’, l’impasto vi risulterà granuloso, non si compatta.
  3. Versatelo sulla spianatoia, formate una palla senza lavorarla, quindi dovete solo raggruppare per bene tutto e ungete con lo strutto.
  4. Coprite e lasciate riposare 30 minuti.
  5. Trascorso il tempo lavorate l’impasto a mano o con robot senza aggiungere niente, ne acqua o farina o strutto, finché non diventa liscio e omogeneo.
  6. Formate di nuovo una palla, ungetela con lo strutto e mettete in frigo un paio di ore.
  7. Prelevate ora l’impasto dal frigo e stendetelo con un mattarello formando un rettangolo largo quanto la larghezza della vostra nonna papera, all’incirca 12-15 cm.
  8. Passatelo nella macchinetta, dovreste ottenere una sfoglia di 5 metri circa oppure, fate 5 sfoglie lunghe più o meno un metro.
  9. Man mano che farete la sfoglia ungetela con lo strutto e avvolgetela intorno ad un mattarello, ungete per bene non risparmiate sullo strutto perché è necessario.
  10. Se fate le sfoglie singole, unitele normalmente man mano che avvolgete, mettete il mattarello con la sfoglia in frigo a riposo per un paio di ore.
  11. Preparate il ripieno se utilizzate i friarielli:
  12. Pulite i friarielli, utilizzate le foglie, cuocetele in padella con olio e un po’ di acqua, a metà cottura aggiungete le salsicce sbriciolate, poi lasciate raffreddare.
  13. Se utilizzate prosciutto e provola, tagliate tutto a pezzetti.
  14. Trascorso il tempo prelevate il mattarello dal frigo e incominciate a srotolarlo per arrotolarlo di nuovo creando un nuovo rotolo, stretto, sempre ungendo la sfoglia.
  15. In questo modo avrete tolto la sfoglia dal mattarello, avvolgete il nuovo rotolo e mettetelo in frigo 4 ore o tutta la notte, questo passaggio serve per avere un rotolo sodo e duro da poter tagliare bene.
  16. Se fa freddo potrebbero bastare anche un paio di ore, regolatevi di conseguenza, l’importante è che sia bello sodo.
  17. Trascorso il tempo tagliate il rotolo a fette spesse 1,5-2 cm, avrete delle semplici girelle.
  18. Prendete ogni singola girella con i pollici spingete il centro verso l’esterno ruotando la girella tra le dita, è più facile da farsi che a spiegare.
  19. Avrete ottenuto dei coni, farciteli all’interno con il ripieno e non chiudetele sotto.
  20. Sistematele sulla leccarda rivestita da carta forno.
  21. Cuoceteli nel forno caldo a 180° per circa 20 minuti, la sfoglia deve dorare.
  22. Bon appétit

Una risposta a “Sfogliatelle ricce salate ripiene ricetta napoletana”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.