Crea sito

Scarcella di Pasqua pugliese dolce veloce

SCARCELLA DI PASQUA PUGLIESE dolce veloce profumato al limone, semplice da realizzare, senza lievitazione, ricetta tipica con l’uovo, dolce intrecciato.

Un dolce che non conoscevo, una ricetta pugliese per la Pasqua che vi consiglio di provare sia per la semplicità che per il suo sapore, la scarcella di Pasqua è facile, veloce e molto buona!

Oltre alla bellezza estetica è un dolce semplice da realizzare, una pasta frolla morbida e profumata al limone, si prepara velocemente e poi la finitura sopra con una semplice glassa e diavoletti colorati..

Bella la scarcella di Pasqua o anche Cuddura sulla tavola farà la sua bella figura.

Una mia lettrice, Angela, mi ha lasciato un paio di notizie in merito a questa ricetta che aggiungo con piacere:  “vengono messe a tavola il giorno di Pasqua come centro tavola per poi, ahimè, essere consumate a fine pasto,. quindi rompendole”  

Con queste dosi si ricavano 3 scarcelle, io ne ho fatte 2 una grande cioè quella della foto e una più piccola, quindi avrete bisogno di 3 uova intere per la decorazione.. Grazie Angela

Vieni in cucina con me oggi la ricetta della Scarcella di Pasqua ricetta pugliese molto facile, veloce e buona!
La ricetta è presa da QUI
13/03/2013 18:23

Scarcella di Pasqua pugliese dolce veloce
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina 00
  • 150 gZucchero
  • 1uovo
  • 100 mlOlio extravergine d’oliva
  • 100 mlLatte
  • Mezza bustinaLievito in polvere per dolci
  • Scorza di limone

Per decorare

  • 200 gZucchero a velo
  • 1albume
  • 2Uova
  • Succo di limone

Preparazione

  1. Setaccia la farina con il lievito, disponila a fontana sulla spianatoia, aggiungi lo zucchero e la buccia di limone.

  2. Aggiungi al centro l’olio, l’uovo ed il latte un po’ alla volta finché l’impasto non sarà morbido ma non appiccicoso.

  3. Lavora l’impasto una decina di minuti.

  4. Dividi l’impasto in cilindri ed intrecciali per formare la scarcella e chiudi a ciambella, poi inserisci l’uovo con il guscio al centro.

  5. Cuoci in forno riscaldato a 180° fino a che la scarcella è cotta e dorata, circa 40 minuti.

  6. Lascia raffreddare su una gratella..

  7. Preparare la glassa, sistema nel robot, lo zucchero a velo, succo di limone e l’albume e lavora.

  8. La copertura deve essere velata quindi conviene aggiungere lo zucchero a velo un po’ alla volta ma a me piaceva più bianca.

  9. Ricopri con i diavoletti colorati.

    Bon appétit..

  10. Se ti piace la ricetta clicca sulle stelline in fondo all’articolo. GRAZIE!

Arte in Cucina consiglia

SCARCELLA DI PASQUA PUGLIESE dolce veloce profumato al limone, semplice da realizzare, senza lievitazione.

T I POTREBBERO INTERESSARE:

Schiacciata zucchine e salsiccia

Pastarelle pugliesi biscotti veloci

SEGUI ARTE IN CUCINA SU INSTAGRAM

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

10 Risposte a “Scarcella di Pasqua pugliese dolce veloce”

  1. Brava nella scelta di questo dolce povero e tipico pasquale pugliese,ma come tale di appartenenza mi sento di dare consigli sulle forme adottate. Con tali quantità si ricavano tre grosse scarcelle di svariate forme.Un esempio: colombe pasquali,pulcini, campane e tutte rigorosamente con uova sode sulla pasta e confettini colorati. Parola di mamma che li ha preparati per i suoi bimbi ormai diventati adulti. Se vuoi altre notizie, con piacere a tua disposizione.

    1. Ti ringrazio! altro che mi fa molto piacere! si in rete ho visto molte forme in effetti io ne ho fatto 2, una piccola e una grande cioè quella in foto, molto buona davvero semplice da preparare e l’impasto è profumattissimo!

  2. Aggiungo che da noi vengono messe a tavola il giorno di Pasqua come centro tavola per poi, ahimè, essere consumate a fine pasto,. quindi rompendole

    1. ahimè..fino ad un certo punto 😀 sn buonissime! cmq aggiorno il post introducendo queste notizie, grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.