Crea sito

Pigna dolce di Pasqua tipico tradizionale

Pigna dolce di Pasqua, dolce tipico tradizionale del casertano a lievitazione lenta, con lievito madre, ottimo per la colazione o la merenda di tutta la famiglia.

La pigna dolce di Pasqua è molto simile al casatiello montese, alcune differenze sono da trovarsi negli aromi utilizzati e un po’ nelle dosi degli ingredienti.

Una variante del casatiello dunque questa pigna dolce di Pasqua e direi ugualmente ottima da mangiare.

Unico neo sono i tempi di lievitazione piuttosto lunghi che variano a seconda delle condizioni climatiche.

Ricetta presa QUI

Seguitemi in cucina oggi c’è la pigna dolce di Pasqua!

Pigna dolce di Pasqua tipico tradizionale
  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: 40-50 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 8
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Farina 00 500 g
  • Lievito madre 150 g
  • Uova 5
  • Zucchero 150 g
  • Strutto 125 g
  • Scorza d'arancia 1
  • Scorza di limone 1
  • Rum 1 bicchierino
  • Strega liquore 1 bicchierino
  • Cannella in polvere 1/2 bustina
  • Cedro candito q.b.
  • Zucchero a velo 125 g
  • Albumi 1
  • Succo di limone 2 gocce
  • Ciliegie candite q.b.
  • Codette colorate q.b.

Preparazione

  1. Sciogliete il lievito con un uovo, coprite e lasciate riposare tutta la notte.

  2. Il giorno dopo aggiungete la farina, lo zucchero, le uova, lo strutto e gli aromi, io non ho messo il cedro e ho aggiunta la cannella a mio piacimento.

  3. Lavorate l’impasto aggiungendo il rum e la Strega, a mano questo dolce è migliore se realizzato senza robot, deve essere lavorato per far sciogliere bene tutti i grumi di farina.

  4. L’impasto si presenta molto morbido, completamente diverso da quello di una pizza o del pane per intenderci.

  5. Ungete e infarinate uno stampo da 500 g, quello tipico per casatiello alto 15 cm oppure uno stampo a ciambella di 20 cm e versate l’impasto.

     

  6. E qui incomincia la fase lunga, coprite la teglia con pellicola, poi con cannovacci, plaid o coperte varie e mettete a lievitare fino al raddoppio, anche 36 ore.

  7. Il mio impasto ha lievitato circa una settimana, potete riscaldare un po’ il forno ma il consiglio è di lasciarlo crescere naturalmente.

  8. Quando vedete che non cresce più è pronto per essere cotto.

    Scaldate il forno a 180° infornate e cuocete per 30-40 minuti, fate la prova stecchino.

  9. Preparate la glassa, lavorate l’albume con lo zucchero e e gocce di limone in un robot alla massima velocità, io ho utilizzato zucchero a velo e semolato.

  10. Sfornate il dolce e decoratelo con la glassa, amarene o codette colorate.

    Bon appétit

  11. TI POTREBBERO INTERESSARE:

    QUI ALTRE RICETTE

    Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

    QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Note

Pigna dolce di Pasqua, dolce tipico tradizionale a lievitazione lenta, con lievito madre, ottimo per la colazione o la merenda di tutta la famiglia.

Se non vi piacciono i canditi eliminateli come ho fatto io, potete utilizzare 5-6 g di lievito di birra per velocizzare un po’ il dolce ma ovviamente non è la stessa cosa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.