Panini fritti zuccherati morbidissimi

Panini fritti zuccherati morbidissimi, ricetta facile, panini dolci da farcire o semplici brioche senza burro e olio, ricetta per carnevale.

Panini fritti zuccherati morbidissimi

Buonissimi e semplici questi panini fritti zuccherati sono andati a ruba, panini e non proprio brioche perchè sono senza burro e olio ma hanno l’uovo nell’impasto, sono deliziosi.

La ricetta dei panini fritti zuccherati è molto semplice, ovviamente potete cuocerli al forno se non li volete friggere o se li desiderate più leggeri, anche sono buoni fritti.

Sono stati perfetti per la merenda ma si possono mangiare anche a colazione, potete farcirli o lasciarli semplici così, vi assicuro che vanno a ruba, sono molto buoni, sono spariti in un quarto d’ora.

Perfetti per il Carnevale, ma sono buoni anche per le feste di compleanno.

Seguitemi in cucina oggi ci sono i panini fritti zuccherati!

Panini fritti zuccherati morbidissimi vickyart arte in cucina
Panini fritti zuccherati morbidissimi, facili, perfetti a Carnevale.

Panini fritti zuccherati morbidissimi

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Ingredienti:

  • 270 g di farina (quella che usate di solito per dolci)
  • 6 g di lievito di birra
  • 120 ml di latte
  • 70 g di zucchero
  • 1 uovo

Procedimento:

  1. Sciogliete il lievito nel latte e versatelo nel robot.
  2. Unite la farina e l’uovo, lavorate l’impasto, risulta morbido, nel caso fosse appiccicoso mettete un po’ di farina.
  3. Formate una palla e lasciatela lievitare fino al raddoppio in una ciotola coperta da pellicola, dalle 4 alle 5 ore, più o meno, a seconda della temperatura esterna.
  4. A lievitazione, prendete l’impasto e dividetelo in pezzi di circa 30-40 grammi, non sono grandissimi ma potete farli come preferite.
  5. Sistemateli su una teglia infarinata e lasciateli riposare una ventina di minuti.
  6. Trascorso il tempo scaldate l’olio e friggeteli a doratura, toglieteli dall’olio e scolateli su carta da cucina, ripassateli nello zucchero semolato.
  7. Si conservano per un paio di giorni chiusi in un sacchetto per alimenti, ben sigillato e i panini devono essere freddi.
  8. Quelli che vedete in foto sono stai cotti il giorno prima e sono ancora molto morbidi.
  9. Bon appétit
 
Precedente Lasagne speck e provola ricetta veloce Successivo Gnocchetti sardi cremosi alla zucca

Lascia un commento