Crea sito

Graffette all’arancia e yogurt ricetta facile

Graffette all’arancia e yogurt ricetta facile, dolci da merenda, colazione o per feste di compleanno e buffet, perfetti per il Carnevale ma ottimi in qualunque periodo dell’anno, sono congelabili

Graffette all’arancia e yogurt ricetta facile

Le graffette all’arancia e non ciambelle all’arancia, c’è una bella differenza di preparazione, spesso vedo ricette di presunte graffe che di tale portano solo il nome, la graffa ha una sua forma, non si stende l’impasto e si ritaglia con il bicchiere e poi si crea il buco al centro, assolutamente no, quelle sono appunto ciambelle..lievitati con buco al centro.

La ricetta delle graffette all’ancia con lo yogurt è molto semplice, sono senza patate e restano sofficissime comunque. se volete provare vi garantisco ci vorrà davvero poco, sono ottime anch eil giorno dopo se conservate in sacchetti di plastica quelli per congelare, chiuse per bene.

Seguitemi in cucina oggi ci sono le graffette all’arancia!

Graffette all'arancia e yogurt ricetta facile vickyart arte in cucina Graffette all'arancia e yogurt ricetta facile vickyart arte in cucina

Graffette

Graffette all’arancia e yogurt ricetta facile

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Ingredienti:

  • 250 g di farina
  • 70 ml di yogurt (bianco o agli agrumi)
  • 50 ml di succo di arancia
  • 40 g di zucchero
  • 15 g di lievito di birra
  • 1 uovo
  • 20 g di burro (facoltativo, potete ometterlo)
  • latte se serve
  • buccia di arancia

Procedimento:

  1. Sciogliete il lievito in un po’ di latte e versatelo nella macchina.
  2. Aggiungete farina, zucchero e uovo, cominciate a lavorare, poi unite, burro, yogurt, succo di arancia e buccia, se l’impasto vi risulta troppo morbido aggiungete farina finchè non diventa sodo.
  3. Può succedere che la vostra farina assorbi troppi liquidi rilasciando un impasto molliccio, non buttate via niente, aggiungete solo farina, anche se si tratti di 100 g in più, nel caso invece sia troppo sodo mettete latte.
  4. L’impasto deve risultare sodo non appiccicoso, ovviamente non duro.
  5. Fate una palla e lasciate lievitare coperta in una ciotola con pellicola fino al raddoppio, in genere 3 ore.
  6. Prelevate dei pezzetti di circa 50-60 g fate dei rotolini e chiudeteli a ciambella.
  7. Mettete su un foglio infarinato leggermente a lievitare per 20 minuti, coprite con un panno.
  8. Riscaldate l’olio, cuocete le graffe senza farle annerire, scolatele mentre le alzate e versatele in un piatto con lo zucchero.
  9. Bon appétit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.