Graffe al caffè zuccherate morbidissime

Graffe al caffè zuccherate morbidissime, facili da preparare, fritte o al forno come preferite, ottime a colazione o merenda

Graffe al caffè zuccherate morbidissime

Buonissime le graffe al caffè, un’alternativa alle classiche graffe napoletane semplici e golose, ottime dopo pranzo ma anche dopo cena, un’idea deliziosa per gli amanti dei dolci al caffè.

La ricetta delle graffe al caffè è molto semplice, dovete aggiungere il caffè al latte, una sorta di cappuccino più che caffè, ma si sente, sono profumate e buone, ahimè sono fritte ma potete anche cuocerle al forno.

Buonissime, congelabili, economiche, ottime anche per feste di compleanno e buffet.

Seguitemi in cucina oggi ci sono le graffe al caffè!

Graffe al caffè zuccherate morbidissime vickyart arte in cucina
Graffe al caffè zuccherate morbidissime, facili e golose, per colazione o merenda

Graffe al caffè zuccherate morbidissime

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Ingredienti:

  • 500 g di farina per dolci (quella che usate di solito)
  • 6 g di lievito di birra o 10 per lievitazione più veloce
  • 200 ml di liquidi (latte + caffè)
  • 80 g di zucchero
  • 20 g di strutto o burro
  • 2 uova

Procedimento:

  1. Per i liquidi decidete voi se farle più ricche di caffè o meno, diciamo che con 80 ml dovreste andare bene, io ho fatto metà dose con 40-50 ml di caffè.
  2. Sciogliete il lievito nei liquidi e versatelo nel robot.
  3. Unite la farina con lo zucchero, aggiungete il burro e le uova uno alla volta, fate assorbire il primo poi aggiungete il secondo.
  4. L’impasto non deve essere appiccicoso ma morbido e lavorabile, se serve aggiungete latte o farina se è troppo molle.
  5. Prendetelo e lasciatelo a lievitare in una ciotola coperto da pellicola per circa 4-5 ore, il tempo varia a seconda della temperatura esterna.
  6. A lievitazione staccate dei pezzi di 80 g a anche più piccoli se preferite o più grandi, come preferite.
  7. Fate dei cilindri e chiudeteli ad anello, a ciambella.
  8. Sistemate le ciambelle su un piano oliato e lasciate riposare 20 minuti.
  9. Scaldate l’olio e cuocete le ciambelle a doratura, entrambi i lati.
  10. Scolate su carta da cucina e ripassatelo nello zucchero.
  11. Per la cottura in forno, 180° forno già caldo, per 10 minuti circa.
  12. Bon appétit

 

Precedente Spezzatino con tacchino e piselli cremoso Successivo Lune ripiene cotto e formaggio veloci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.