Crea sito

Sopa Negra (Costa Rica)

La Repubblica di Costa Rica (República de Costa Rica), è uno Stato dell’America centrale
classificato al primo posto per la felicità media della popolazione nella graduatoria Happiness in nations 2000-2009.

La scoperta europea della Costa Rica avvenne nel 1502 a opera di Cristoforo Colombo che la battezzò Castilla del Oro (Castiglia d’oro) durante il suo quarto viaggio.

La Costa Rica ha abolito l’esercito nel 1949 dopo la guerra civile. È stato il primo Paese senza un esercito.

Nel 1986 fu eletto presidente Óscar Arias Sánchez, che varò un piano di pace centroamericano e per questo ricevette il Premio Nobel per la pace.

La cucina costaricana è nata dalla fusione di diverse culture, principalmente da quella indigena precolombiana, quella spagnola e quella creola nordamericana.
Gli elementi base sono il riso, il grano e i fagioli, e lungo le coste, pesci e crostacei.

E sono proprio i frijoles negros (fagioli neri) i protagonisti della Sopa Negra, così come del Gallo Pinto, il piatto forse più conosciuto della Costa Rica. La particolarità della sopa negra sono, però, le uova che in alcuni casi vengono cotte direttamente nel brodo dei fagioli in cottura per poi essere sgusciate e servite come decorazione al piatto.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di cottura2 Ore
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaCentro Americana

Ingredienti

  • 500 gfagioli neri
  • 2peperoncini dolci
  • 2 spicchiaglio
  • 1 gambosedano
  • 1cipolla
  • 4uova
  • q.b.coriandolo
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.sale e pepe

Preparazione

  1. Per prima cosa, cuocere i fagioli con l’aglio, il coriandolo, l’origano, il sedano, il peperoncino dolce a strisce, il sale e il pepe, in abbondante acqua (circa 1 ora o fino a quando non si ammorbidiscono).

    Successivamente in una pentola soffriggere uno spicchio d’aglio e una cipolla tritata e peperoncino dolce finissimo, quando saranno trasparenti aggiungere i fagioli.

    Portare a ebollizione il composto, quindi mettete il coperchio e lasciare a sobbollire per una ventina di minuti a fuoco basso. Se necessario aggiungere dell’acqua.

    A questo punto avete due possibilità: aggiungere alla zuppa le uova (per farle in camicia) o cuocerle in una pentola di acqua bollente (sode) e poi servirle tagliate a parte.

    Viene servita in piatti individuali ed è accompagnato con l’uovo, la cipolla tagliata sottile e il coriandolo tritato.

I frijoles negros (feijão per i brasiliani) sono i fagioli neri appartenenti alla famiglia della Phaseolus vulgaris, hanno un gusto deciso e si trasformano in parte in crema grazie alla lunga cottura; possono essere acquistati secchi o in scatola. Il mio suggerimento è quello di acquistarli già in scatola perchè altrimenti necessitano di un lungo ammollo nell’acqua. Io solitamente utilizzo quelli nella foto: “La Costeña Frijoles Negros Refritos” 580gr .

VIDEORICETTA:

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.