Sericaia com amieixa de Elvas

La Sericaia com amieixa de Elvas conclude l’appuntamento con il Blog in versione portoghese, ed è stata anche la degna conclusione della cena consumata al ristorante “Casa do Alentejo” durante la nostra trasferta a Lisbona.

Si tratta di un dolce tipico della regione dell’Alentejo, la sericaia era tradizionalmente composta da farina, latte e uova, cucinata e servita in piatti di argilla, all’interno di forni per il pane e sempre accompagnata dalla prugna (amieixa) dell’Elvas:  Elvas Plum, una prugna sciroppata della qualità “Queen Claudia” (piccola dal colore verde/dorato) la cui ricetta risale al XVI secolo. 

Per capire quando la Sericaia com amieixa de Elvas è pronta occorre osservare quando si iniziano ad aprire delle fessure sulla sommità.

Di origine probabilmente indiana il dolce arrivò anche in Brasile attraverso il Portogallo, ai tempi della colonizzazione. La sericaia era popolare come una specie di crema a base di latte, zucchero e uova.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaPortoghese
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

6 uova
250 g zucchero semolato
500 ml latte
50 g farina
1 cannella in stecca
1 limone (solo scorza)
q.b. cannella in polvere
6 prugne Elvas (e il loro sciroppo)

Passaggi

Montare i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un colore chiaro.

Portare il latte a bollore.

Sciogliere quindi la farina nel latte, aggiungere lentamente all’impasto lo zucchero e i tuorli, aggiungere la stecca di cannella e la scorza di limone.

Fare bollire, continuando a mescolare, fino ad ottenere una crema densa.

Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare. 

Eliminare la stecca di cannella e la scorza di limone.

Montare gli albumi e incorporarli alla preparazione precedente.

In una pirofila di terracotta mettere il composto a cucchiai sfalsati, uno in senso trasversale, l’altro in senso longitudinale.

Spolverizzare con abbondante cannella in polvere (deve essere completamente ricoperta di cannella).

Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 40 minuti.

Servire con una Prugna Elvas (a persona).

Oppure fare cuocere delle prugne che devono essere ancora molto verdi e dure, appena coperte d’acqua e per mezz’ora, poi aggiungete il loro peso di zucchero.

Dopo aver fatto fate raffreddare, affinare ancora un po’ lo sciroppo con qualche altro minuto di ebollizione, quindi raffreddare ancora completamente.

Fabbrica di prugne a Elvas:

La Fábrica Museu da Plum, ex fabbrica Frutas Doces, fondata nel 1919, è la più antica fabbrica di prugne in funzione a Elvas. Mantiene ancora oggi la tradizione e la qualità della migliore frutta secca e sciroppata, producendo secondo antiche ricette e utilizzando esclusivamente prugne dei frutteti della regione di Elvas. 

In fabbrica, la prugna subisce il primo processo di cottura : viene lessata solo in acqua (in pentole di rame). Dopo essere stato ben bollito (una decina di minuti) passa in uno sciroppo di acqua e zucchero .

Link affiliato #adv

Potete sostituire le prugna Elvas con prugne sciroppate.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.