Garibaldi biscuits (Gran Bretagna)

I Garibaldi biscuits sono due sottili strati di pasta biscotto con al centro uno strato di uvetta di Corinto schiacciata e inserita prima della cottura.

Quando sono acquistati nei supermercati del Regno Unito (con diverse marche, tutte molto simili), i Garibaldi biscuits sono solitamente venduti in quattro strisce da cinque biscotti ciascuna.

Prendono il nome da Giuseppe Garibaldi che fece una visita popolare a South Shields in Inghilterra nel 1854. Furono inventati da Jonathan Carr, pasticcere famoso per i suoi biscotti.

Il biscotto fu prodotto per la prima volta dall’azienda di biscotti Bermondsey Peek Freans nel 1861 in seguito al reclutamento di Jonathan Carr, uno dei grandi produttori di biscotti di Carlisle.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura12 Minuti
  • Porzioni6Pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaInglese

Ingredienti

150 g uvetta di Corinto (o uvetta sultanina)
280 g farina
110 g burro
75 g zucchero
95 ml latte
1 uovo
1 pizzico sale

Strumenti

Passaggi

Tritare l’uvetta.

Mescolare la farina al sale e aggiungere il burro.

Unire lo zucchero al latte e aggiungere la composto di farina e burro.

Stendere l’impsto a forma di rettangolo (24×30), spesso 4mm. Ricavare 2 rettangoli: su uno distribuire l’uvetta e ricoprire con l’altro.

Bucherellare, spennellare con uovo sbattuto e zucchero la superfice, segnare con un coltello i rettangoli da tagliare successivamente alla cottura, e cuocere a 180°C per 12 minuti.

FAQ (Domande e Risposte)

Quali sono gli altri nomi dei Gaibaldi biscuits?

Popolari tra i consumatori britannici come spuntino da oltre 150 anni, i Garibaldi biscuits sono convenzionalmente consumato con tè o caffè, e molto simili alla Eccles cake e ai Golden raisins biscuits.

Esistono anche con nomi diversi in altri paesi, tra cui Australia con il nome “Full O’Fruit” e Nuova Zelanda come “Fruitli Golden Fruit”.

Nei Paesi Bassi, esiste un biscotto simile, chiamato Sultana, prodotto dal 1935 da Verkade.

Negli Stati Uniti la Sunshine Biscuit Company produsse per molti anni una popolare versione dei Garibaldi con uvetta chiamata “Golden Fruit”.

Sunshine fu acquistata dalla Keebler Company che ampliò brevemente la linea per includere versioni ripiene di altri frutti.

L’intera linea di prodotti “Golden Fruit” fu poi interrotta quando la società Keebler si trasfotmò in una divisione di Kellogg’s nel 2001.

Quale è la differenza tra uvetta di Corinto e uvetta sultanina?

L’uvetta di Corinto ha un colore bluastro-nero e solitamente provenie dal Medio Oriente, mentre l’uvetta sultanina, ha origine greca, turca o iraniana, ma quella più comune è coltivata anche in Italia e ha un colore giallo-dorato


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *