Prawn Biryani (India)

In hindu e urdu Buon Natale si dice Bade Din ki Mubarak; in sanscrito Krismasasya shubhkaamnaa; in bengali Barodiner shubhechha janai e in tamil Christhu Jayanthi Nalvaalthukal !

Dall’indipendenza dal Regno Unito, la Repubblica dell’India riconosce e tutela la diversità religiosa, per cui il giorno di Natale è considerato a tutti gli effetti festa nazionale, come le altre importanti celebrazioni religiose.

Gli indiani che non sono di religione cristiana (i cristiani sono meno del 2,5% della popolazione totale) sono solitamente molto incuriositi dal Natale, perché per certi aspetti somiglia alla festa della luce induista che si chiama Diwali, considerato da molti “il Natale indiano”. I cristiani infatti collocano sui tetti delle case e in cima ai muri file di lanterne a olio accese, durante il Natale, esattamente come viene fatto durante il Diwali, in cui si ricorda la vittoria del bene sul male.

In India la Messa di mezzanotte, alla Vigilia, dura dalle due alle tre ore.
Come in tutto il mondo, ci si scambiano piccoli regali e i bambini sono al centro della festa. Molto sentito è il senso dell’ospitalità: ci si ritrova nelle case insieme, cantando e accompagnandosi con tamburi e cembali. Il padrone di casa offre thaili e focacce.

Uno dei piatti più diffusi della cucina indiana che solitamente viene servito come portata principale durante il resto dell’anno, a Natale assume la funzione di primo piatto, si tratta del byriani. In tutta l’India, le diverse preparazioni dei masala con cui il biryani viene condito, sono responsabili del sapore e della caratterizzazione del Natale.

Piatto a base di riso (solitamente basmati) che ha due tipi di preparazioni: pakki (che significa “cotto”), dove la carne (o pesce o verdure), precedentemente cotta, e il riso bollito vengono stratificati insieme. La seconda è kacchi (“crudo”) dove la carne viene prima marinata nei masala e poi parzialmente cotta a vapore utilizzando la pentola per la bollitura del riso.

Ci sono molti tipi di Biryani, ma sto seguendo la decima edizione di Masterchef USA dove uno dei più simpatici e bizzarri concorrenti, Suhba, di origini indiane, ha proposto un Prawn Pakki Byriani (con gamberi) vincendo la sfida che consisteva nel cucinare un piatto unico utilizzando solo una padella in ghisa. Perciò voglio proporre la sua ricetta.
Quella originale, che ho tradotto, la trovate QUI.

Diversamente dagli altr, il Prawn Biryani è molto veloce e semplice da preparare e non richiede le solitamente le molte ore di complessa preparazione e la marinatura degli ingredienti.



  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni5 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaIndiana

Ingredienti

  • 450 ggamberi
  • 460 griso Basmati
  • 3 tazzeacqua calda (per ammollo riso)
  • 4cipolle
  • 1 tazzaghee (burro chiarificato )
  • 80 ganacardi
  • 110 guvetta dorata
  • 2cannella in stecca
  • 8chiodi di garofano
  • 2 cucchiainicumino in polvere
  • 2 cucchiainisemi di cumino
  • 1 cucchiainosemi di finocchio
  • 5cardamomo
  • 3peperoncini Jalapeño (tagiati a dadini)
  • 4pomodori
  • 3 cucchiaipassata di pomodoro
  • 2 cucchiaizenzero fresco
  • 1 spicchioaglio
  • 1lime
  • q.b.sale e pepe

Preparazione

  1. Pulire i gamberi ed eliminare la testa.

    In una ciotola di medie dimensioni, immergere il riso basmati nell’acqua calda.

    Affettare sottilmente 2 cipolle e aggiungerle a una padella in ghisa calda di medie dimensioni con 1/2 tazza di burro chiarificato e far rosolare fino a caramellare.

    Aggiungere gli anacardi e l’uvetta fare rosolare.

    Trasferire il composto in una ciotola.

    Nella stessa padella, aggiungere le spezie: cannella, chiodi di garofano, cumino (intero e macinato), semi di finocchio e cardamomo.

    Sciogliere, nella stessa padella, 1/2 tazza di burro chiarificato e aggiungere le altre 2 cipolle, i peperoncini, i pomodori, la passata di pomodoro e cuocere fino a ottenere una consistenza densa.

    Tritare lo zenzero e l’aglio e mescolare con il succo di lime. Aggiungere al composto nella padella.

    Scolare il riso e aggiungerlo nella padella insieme a 1/2 tazze di acqua bollente.

    Cuocere a fuoco lento fino a quando il riso è cotto (circa 15/20 minuti). Regolare di sale e pepe.

    Aggiungere i gamberi, proseguire la cottura per altr 3 minuti.

    Aggiungere il mix di cipolla e anacardi tenuti da parte nella padella e infornare a 180° per 10-15 minuti.

    Servire il byriani con salsa raita o bagara baingan.

Differenza tra biryani e pulao (pilaf):

La differenza sostanziale tra il Biryani ed il Pulao, ovvereo il riso pilaf la cui ricetta potete trovare nel blog QUI, sta nella cottura. Il Biryani cuoce tutti gli ingredienti separatamente e non tutti insieme. Il riso viene infatti cotto da solo, saltato in un Kayvan, detto anche BA-K, padella simile al wok cinese. Solo successivamente vengono aggiunti gli altri ingredienti in modo tale da creare un contrasto netto tra i sapori degli altri ingredienti e il sapore del riso, rimasto pressoché insipido.

Link affiliato #adv

Come detto la ricetta ha la particolarità di essere preparata interamente in una padella (one pot) in ghisa, adatta anche per la cottura la forno. Ne ho trovato una adatta qui a 48,00 €.

4,0 / 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.