Polpo croccante su crema di patate alla curcuma

Uno dei piatti migliori assaggiati durante la nostra vacanza al Sud, è stato quello assaggiato al ristorante “Da Veneziano” a Formia, accanto al porto, in attesa del nostro traghetto per Ponza, si tratta di polpo croccante servito su un letto di crema di patate aromatizzata alla curcuma (vedi foto sotto), spezia che come sapete io amo molto.

Meglio utilizzare il “polpo verace”, più pregiato.
Per capire se si tratta del verace, dovete sempre controllare, perché se la fila di ventose è una sola, non si tratta più del “polpo verace” di scoglio, ma di quello di sabbia, un esemplare grande della famiglia dei moscardini bianchi, molto meno pregiato.
Il “verace” non va neanche confuso con la “polpessa” che presenta due tentacoli più lunghi degli altri: anche la polpessa è meno saporita ed è coriacea.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 800 gpolpo verace
  • 400 gpatate
  • 300 mllatte
  • 3 cucchiainicurcuma in polvere
  • q.b.noce moscata
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale e pepe

Strumenti

  • 1 Frullatore a immersione

Preparazione

  1. Cuocete il polpo, già pulito, nell’acqua bollente per circa 45 minuti. Lasciate raffreddare nell’acqua di cottura. **

    Tagliatelo a vostro piacimento, ma in modo da lasciare almeno un tentacolo quasi per l’intera lunghezza.

    Per preparare la crema di patate: sbucciate le patate e tagliatele a dadini. Mettetele in una casseruola coperte con il latte, aggiungete la curcuma, il sale e la noce moscata e fate cuocere fino a quando le patate diventano morbide. A questo punto utilizzando il frullatore ad immersione frullate il tutto ottenendo una crema.

    Mettere un filo di olio in una padella e fate saltare i vostri pezzetti di polpo.

    Salate, pepate e servitelo sulla crema di patate alla curcuma.

** Come cuocere il polpo

Per lessare il polpo in pentola, portate l’acqua a bollore, prendetelo per la testa e immergetelo per tre volte nell’acqua ritirandolo su ogni volta: vedrete che i tentacoli si arricceranno di più ad ogni immersione. La quarta immergetelo del tutto. Se avete più polpi, fate la stessa operazione con tutti e poi lasciateli sobbollire coperti per 30-40 minuti se sono piccoli o medi e un’ora se arrivano a un chilo di peso. Spegnete e lasciateli nel loro brodo finché non saranno freddi.

Per cuocere il polpo in pentola a pressione: lavatelo e mettetelo in pentola appena sgocciolati senza altra acqua. Chiudete il coperchio, regolate il fuoco al minimo e calcolate 20-25 minuti dal sibilo per i polpi piccoli e medi, e 35-40 per quelli da un chilo o poco più.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.