Giorno 10 : viaggiando verso Napoli

Giorno 10 : viaggiando verso Napoli

Partenza in perfetto orario da Ponza alle ore 11.15 con LazioMar nave Teide, questa volta con viaggio esterno e sole!

Doveroso il mio encomio a La casa rosa. Se potessi dare una valutazione superiore all’eccellente, la userei per definire un appartamento perfetto. Non solo non manca nulla, ma se desideri qualcosa sicuramente lì lo trovi. Un grazie al proprietario Marco per la sua cura maniacale di ogni dettaglio e alla mamma Rosa per la sua ospitalità e gentilezza, e per l’ottima torta (un bolo de limao!) che durante il soggiorno ci ha offerto. Per supplire la mancanza del bel tempo, ci era stata addirittura offerta una notte gratuita. Decisamente quella dell’appartamento si è rivelata la scelta vincente!

 

Un saluto malinconico a Ponza, ormai casa nostra (ieri sera in paese tutti ci stavano per strada riconoscendoci!), con la promessa di tornare per godere di quello che ci è mancato in questi 6 giorni.

 

Una volta sbarcati abbiamo raggiunto il ristorante “La Villetta” prenotato con The Fork (sconto 25 % e ci ha accettati alle 14.30!), poco fuori da Formia centro. Immerso in un parco, locale elegante e da cerimonia, ho iniziato con un bella e buona desolata di pesce spada con verdure e semi di papavero su crema di zucchine, mentre Stefano è capitolato e ha scelto un misto terra. A seguire ombrina sfilettata in crosta di pistacchio e mandorle con chips di patate e mazzancolle: indimenticabile! Buona almeno come la ricciola mangiata qualche sera fa a Ponza.

Dopo una sosta alla Spiaggia dei sassolini, piccola insenatura in quel di Minturno, per l’ultimo sole della vacanza, abbiamo proseguito in direzione Napoli, dove siamo giunti alle 18 con un doppio shock: per il ritorno alla frenesia della civiltà e per il guidare nel centro di Napoli! Attraversati i Quartieri Spagnoli con non pochi problemi (e timori) siamo giunti al parcheggio convenzionato a 70 mt dal B&B: “Supergarage” che costa la bellezza di ben 25 euro al giorno! Ma qui in centro non ci sono alternative. N.B. Non inserire indirizzo dei B&B se nei quartieri spagnoli, meglio quello del parcheggio.

 

VAI A:  Giorno 7: alla scoperta delle calette (e del pescato del giorno)

Alloggio in una traversa di via Toledo, nel pieno del cuore pulsante della città: “Terrazza Partenopea“, molto carino, stanza ben equipaggiata, terrazza sui tetti e le vie dei quartieri spagnoli e con la particolarità di dover inserire 0,10 centesimi per poter utilizzare l’ascensore (si trova al quarto piano).

Alloggiamo nella camera Procida.

 

Cena napoletana qui accanto, alla trattoria/pizzeria “Ornella” (TheFork 50%) con: mozzarella in carrozza, polpette al limone, gnocchi alla Sorrentina, riso alla pescatora e cheesecake! 

Benvenuti a Napoli!!

Domani ci attende la parte culturale di una Napoli che negli anni sembra non essere cambiata..

Print Friendly, PDF & Email