Dundee Cake (Scozia)

I festeggiamenti del Natale in Scozia, sono rimasti fuorilegge per oltre 400 anni, il giorno di Natale divenne un giorno festivo solo nel 1958.
Nel 1560 la Scozia si separò dalla Chiesa cattolica e questo provocò un cambiamento nel pensiero religioso. Qualsiasi attività vista come celebrazione di ideali superstiziosi, era disapprovata; questo includeva la celebrazione di Yule, ovvero il natale scozzese.

Una delle tradizioni natalizie, per celebrare il solstizio d’inverno, bandita per tanti anni, riguarda la cottura del pane di Yule, fatto con semi di cumino.
Era usanza cuocere un pane di Yule per ogni membro della famiglia e chiunque avesse trovato un ciondolo nel suo pane, avrebbe ricevuto buona fortuna per il resto dell’anno. Se il pane si spezzava era considerato segno di sfortuna per l’anno a venire.

La giornata del 24 è dedicata agli amici, si indossano i vestiti migliori per uscire a riempire i numerosi pub e divertirsi a suon di musica, balli, alcol e festa, fino al mattino.
A Natale si aprono i regali e la giornata è dedicata alla famiglia. Ci si siede a tavola preparata con caratteristici  segnaposto natalizi a forma di caramella, chiamati crackers, con all’interno un regalo. Quando ci si siede a tavola i crackers vengono aperti tirandoli per le due estremità.

Il piatto centrale del pranzo di Natale in Scozia è il tacchino arrosto ripieno, spesso accompagnato da patate arrosoto, carote e salsiccia in Kilt (una piccola salsiccia avvolta nel bacon). Non mancano i dolci e tra questi: la Dundee cake, o Whisky Dundee, con mandorle ed uvetta, il dolce creato per la Regina Maria Stuarda ( si dice che non amasse le ciliege presenti in molti dolci a base di frutta secca e così un pasticcere scozzese le propose una torta con uvetta passa e mandorle) chiamata così in onore alla città della costa Est e di uno dei suoi principali ingredienti, il tipico whisky scozzese.

Trovate la ricetta anche all’interno del mio libro “In cibo veritas, cucina creativa e etnica“, nello shop.

Realizzerà la Dundee Cake in diretta Facebook dalla pagina della mia associazione culturale Martedì 15 dicembre alle ore 14.00.

Ricetta Dundee cake natale in Scozia ViaggiandoMangiando
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 40 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaScozzese

Ingredienti

  • 275 gfarina 00
  • 50 gfarina di mandorle (o mandorle tritate)
  • 225 gburro (ammorbidito)
  • 225 gzucchero
  • 4uova
  • 1limone (buccia )
  • 2 cucchiaiwhisky scozzese
  • 350 guva passa
  • 250 gfrutti rossi disidratati
  • 50 gfrutta candita (cedro, arancia, no ciliegie candite)
  • 50mandorle pelate (per decorare)
  • 1/2 cucchiainolievito chimico in polvere
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Preriscaldate il forno a 180 °C.

    Setacciate la farina 00, la farina di mandorle, il lievito, il sale e mettete da parte.

    Mettete il burro in una terrina e sbattete con lo zucchero.

    Aggiungete un uovo alla volta alternando con qualche cucchiaio del mix di farine.

    Aggiungete il whisky e la buccia grattugiata di limone.

    Aggiungete l’uva passa (ammollata e strizzata), i frutti rossi, la frutta candita e la farina rimanente.

    Versate il composto in una tortiera di 22 cm di diametro ricoperta con carta da forno.

    In superficie ponete in ordine circolare le mandorle pelate.

    Infornate la torta a 180 °C per 40 minuti, poi riducete la temperatura a 160 °C e fate cuocere per un’altra ora, o fino a che uno stuzzicadenti posto al centro della torta esce pulito.

    Ponete la torta su una gratella e fatela raffreddare completamente prima di toglierla dalla tortiera e rimuovere la carta da forno.

LInk affiliato #adv

Per realizzare la riicetta con uno tra i più classici dei whisky scozzese potete provare con il Glent Grant, ma se volete qualcosa di più ricercato allora optate per Dalwhinnie 15 anni Scotch Single Malt.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.