Crea sito

#noiCHEESEamo

Girovagando nel web mi sono imbattuta nel blog “Peperoni e Patate”, ho deciso quindi di partecipare al contest  #noiCHEESEamo

Con il contest #noiCHEESEamo i miei involtini messinesi incontrano la Svizzera

Ho utilizzato il Gruyère Dop, uno dei più famosi formaggi svizzeri che ben si presta a molteplici utilizzi in cucina.

 

#noiCHEESEamo

Devo confessare che da piccola ho sempre creduto che il Gruviera – così lo chiamavo – fosse il formaggio coi buchi e quando bisognava acquistarlo alla drogheria sotto casa, bastava semplicemente chiamarlo formaggio svizzero.

involtini messinesi incontrano la Svizzera 2

Penso che il formaggio “coi buchi” sia per tutti il formaggio per eccellenza, se dobbiamo far disegnare ad un bambino una fetta di formaggio disegnerà senz’altro una fetta di Emmentaler.E poi come non pensare al mitico topo dei cartoons, Jerry che cerca sempre di rubarne una fetta dal frigorifero beffandosi del povero Tom! E aggiungo, come si chiama nella versione italiana del film, il topo amico degli Aristogatti? Groviera naturalmente! E come non ricordarsi della crema di crema alla Edgar che il topo goloso assaggia, intingendo un biscotto in quella che ho sempre immaginato come una deliziosa fonduta.

Ma crescendo e appassionandomi a tutto ciò che è cibo ho imparato a conoscere la differenza tra i due formaggi, quello con i buchi è l’Emmentaler, a mio giudizio, dal gusto più delicato, mi piace molto gustarlo con noci o con delle   nocciole tostate, squisito anche accompagnato a della marmellata di mele renette rosse allo zenzero.

L’altro quello senza i buchi, il Gruyère ha un gusto più deciso, ottimo per realizzare svariate ricette o per essere gustato da solo, lo trovo fantastico con le pere e una leggera spolverata di pepe nero.

Se volete saperne di più consultate il sito http://www.formaggisvizzeri.it/

troverete tutto quello che può soddisfare la vostra curiosità e anche molte ricette sfiziose semplici da realizzare.

 

Ingredienti:
400 g di fettine di magatello di vitello
150 g di Gruyère Dop
200 g di pangrattato
1 ciuffo di prezzemolo
una manciata di pistacchi tritati
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
stecchi di legno per spiedini

Istruzioni per la preparazione:
1. Mescolate il pangrattato con il Gruyère Dop e il prezzemolo tritato, regolate di sale e di pepe, aggiungete un goccio d’olio e mescolate il tutto.
2. Versate un poco di olio evo in un piatto, immergete una fettina da entrambi i lati, prelevate un pochino di composto e disponetelo sulla fettina di carne, richiudete i lembi laterali come per ripiegare una copertina e arrotolate, continuate allo stesso mo o per tutte le fettine.
3. Una volta pronti tutti i rotolini infilzateli negli appositi stecchi di legno per spiedini e ripassateli nel composto di pangrattato e formaggio.
4. Versate dell’olio in una larga padella antiaderente e friggete i vostri involtini per circa 15 minuti rigirandoli spesso.
5. Una volta cotti appoggiateli su carta assorbente da cucina.
6. Poneteli su un bel piatto da portata spargete la granella di pistacchi e servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.