Crea sito

Medaglioni di quinoa profumati alle erbe

Un piatto vegan preparato con quinoa, patate ed erbe aromatiche

medaglioni di quinoa alle erbe

Avevo in dispensa della quinoa che non avevo ancora utilizzato, così ho deciso di preparare i medaglioni di quinoa profumati alle erbe. In questo periodo si sente molto parlare di questo alimento che non è un cereale come potrebbe sembrare ma una pianta erbacea come gli spinaci o la barbabietola. Viene coltivata da oltre 5000 anni sugli altipiani delle Ande dove  cresce a 4000 m sul livello del mare, la quinoa è da sempre il cibo essenziale delle popolazioni andine. I suoi  chicchi privi di glutine sono ottimi per arricchire zuppe e insalate fredde, ottime le polpette di quinoa. Abbassa il colesterolo ed è  una miniera di proteine, questo la rende importante per chi ha adottato un’alimentazione vegan o vegetariana perché sostituisce egregiamente le proteine della carne e del latte. Ha proprietà energizzanti, aiuta il metabolismo e le regolari funzionalità dell’intestino, ottimo alimento per la crescita.

Si utilizza in grani in alternativa a un normale cereale, al posto del riso, del couscous o del miglio. È ottima nelle zuppe, nelle insalate fredde o nelle crocchette.

Io ho preparato questi medaglioni aggiungendo alla quinoa delle patate lesse, del cipollotto saltato, un trito di erbe aromatiche e del peperoncino piccante, li ho serviti accompagnandoli a dell’insalata di misticanza a cui ho aggiunto rapanelli, peperone rosso crudo e semi di girasole e di zucca, molto importanti nella dieta vegan.

Bisogna però fare alcune considerazioni importanti, la maggiore richiesta di questo prodotto ha portato i paesi dove da sempre viene coltivata a fare alcune scelte sbagliate, i popoli indigeni consumano sempre meno quinoa, – preferendone la vendita – sostituendola con riso o grano duro con la conseguenza  che mentre i Paesi tradizionalmente produttori di quinoa vendono all’estero il loro “grano de oro” e ampie fasce della popolazione soffrono di denutrizione, i Paesi ricchi approfittano del business e approntano progetti per la coltivazione intensiva sui loro territori. Nel 2013 è stato “l’anno della quinoa”, l’ONU ha cercato di evidenziare le problematiche legate alla coltivazione di questo prodotto straordinario per evitare che  i paesi poveri del mondo continuino a subire furti di ricchezze. Questo mi porta a fare delle considerazioni sui prodotti come caffè, cacao ecc., non sempre purtroppo, davanti al banco di un supermercato faccio delle riflessioni sui popoli che li producono.

Prima dell’uso è necessario sciacquare accuratamente la quinoa in modo da eliminare le saponine che ricoprono il seme, esse conferiscono un sapore amaro al prodotto e ne inibiscono l’assimilazione.
Ingredienti:
200 g di quinoa
1 patata grossa o due medie
2 cipollotti
rosmarino-salvia-timo-maggiorana
peperoncino (se piace)
sale q.b.
olio evo

Istruzioni per la preparazione:
1. Sciacquate abbondantemente la quinoa sotto acqua corrente.
2. Cuocete la quinoa in 400 g di acqua fredda. A fuoco moderato portate a bollare e continuate a cuocere sino a quando il liquido sarà tutto assorbito. Fate raffreddare.
3. Separatamente in altra acqua salata fate lessare la patata terminata la cottura schiacciatela con lo schiacciapatate.
4. Intanto,in una padella, fate rosolare i cipollotti tagliati finemente con un filo di olio evo. Aggiungete le erbe aromatiche precedentemente tritate, potete usare quelle che preferite, mescolate sino ache i cipollotti non risulteranno cotti.
5. Quando la quinoa si sarà raffreddata versatela in una ciotola aggiungendo la patata e i cipollotti, amalgamateli sino ad ottenere un composto abbastanza omogeneo e lavorabile.
6. Per preparare i medaglioni ho utilizzato un attrezzo trovato in un cassetto a casa di mia mamma, una specie di pressa per hamburger, con questo impasto ho ottenuto 6 medaglioni.
7. Ponete i medaglioni su una leccarda ricoperta da carta forno e fate cuocere in forno caldo a 200° per circa 10/15 minuti, controllateli e girateli, si dovrà formare una deliziosa crosticina sulla superficie.

Per saperne di più: Green Style http://www.greenstyle.it/quinoa-cose-e-come-si-usa-125073.html

2 Risposte a “Medaglioni di quinoa profumati alle erbe”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.