Crea sito

Torta al cocco & pesche gialle (senza uova e burro)

Non vi è stagione più gioiosa, per chi ama la frutta!
Le albicocche più dolci, fragole succose, ciliegie e amarene, la freschezza rigenerante del melone e dell’anguria, e così tante varietà di pesche da avere le vertigini!

E’ la fiera della felicità anche in cucina: torte, biscotti, dolci al cucchiaio freschi e leggeri, gelati e frappè; composte e conserve, per custodirne il profumo anche nella stagione più fredda.

In piena estate la frutta finisce anche nei dolci da credenza: ed ecco che nasce questa torta al cocco e pesche gialle semplice e profumata, perfetta per la colazione o una pausa dolce nel pomeriggio.

torta di pesche senza uova e burro
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 8 – 10 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per le pesche

  • 500 g Pesche gialle
  • 3-4 cucchiai Zucchero di canna
  • Succo di limone

Per l'impasto

  • 200 g Farina di farro monococco
  • 185 g Zucchero di canna chiaro (certificato vegan)
  • 125 g Fecola di patate
  • 100 g Farina di cocco
  • 1+ 1/2 bustina Cremor tartaro
  • 1/2 cucchiaino Bicarbonato (setacciato molto finemente)
  • 1 Limone (non trattato)
  • la punta di un cucchiaini Vaniglia Bourbon in polvere
  • 450 ml Latte di cocco (light da bere)
  • 80 ml Olio di riso (bio spremuto a freddo)
  • 1 cucchiaio Aceto di mele

Preparazione

Per le pesche

  1. Lavare con cura le pesche, ridurle a fettine sottili (senza rimuovere la buccia, se non trattate) e lasciarle macerare per 10-15 minuti in casseruola a fuoco spento, cosparse da qualche cucchiaio di zucchero di canna (la quantità dipende dalla dolcezza delle pesche) e dal succo di un limone.
    Accendere il fornello e lasciar cuocere a fiamma bassa per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Trasferire in un recipiente di vetro a parte e lasciare intiepidire.

     

Per l'impasto base al cocco

  1. Riunire in una ciotola le farine, la fecola, lo zucchero, il cremor tartaro, il bicarbonato, la vaniglia e la scorza del limone grattugiata, mescolando le polveri con cura.
    In una fontana al centro versare l’olio e, incorporando poco alla volta le polveri dai margini con un cucchiaio, aggiungere a filo la quantità di latte necessaria ad ottenere un impasto cremoso ed omogeneo (la quantità di latte può variare sensibilmente in relazione alla tipologia di farina scelta).
    Incorporare infine l’aceto di mele, mescolando accuratamente per amalgamarlo all’impasto.

    Versare metà del composto in una teglia oliata e infarinata, distribuirvi la metà delle pesche, aggiungere l’altra metà di impasto e ultimare cospargendo la superficie con la restante frutta cotta.

    Cuocere in forno statico a 180°C per 40 minuti circa (controllare al termine la cottura con uno stecchino).
    Lasciare raffreddare completamente prima di sformare e servire, con una spolverata di zucchero a velo di canna. 

  2. torta alle pesche vegan

Scienza e Gusto

Il Farro è un cereale molto antico: antenato del frumento comune, iniziò ad essere coltivato già 10.000 anni fa in Medio ed Estremo Oriente, Europa e Africa. Tra le varietà di farro (monococco, dicocco e spelta), il monococco è la più antica e digeribile: ricco di micronutrienti e antiossidanti, il farro monococco contiene una minore quota di amidi e un maggior contenuto in proteine rispetto al frumento comune.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.