Crea sito

Polpette di asparagi & zucchine al curry

polpette riso asparagi zucchine curry

Super sfiziose le polpette di asparagi & zucchine al curry!
Quando l’estate è alle porte, sono la ricetta che mi piace riproporre più spesso. Perfette per un pic nic, per una cena con gli amici, da portare in ufficio (sono buonissime anche fredde) o da infilare alla svelta nel panino prima di correre in spiaggia.

Profumate e saporite, con il loro cuore morbido e la crosticina deliziosamente croccante, sono una ricetta che piace molto anche ai bambini: un modo goloso e intelligente per aggirare la loro consueta “diffidenza del verde” 😉

Una volta realizzato l’impasto, scegliete voi quale forma realizzare: medaglioni appiattiti, grandi quanto un palmo (nonna prepara da sempre così le sue polpette), crocchette rotonde da rosolare con cura o dei burger più grandi, a misura di bun “USA style”.

Libertà anche nella scelta della modalità di cottura: i medaglioni o le polpettine si adattano meglio ad una rosolatura veloce in padella (mantenete basso lo spessore se volete che l’interno cuocia a dovere), mentre per i burger misura standard consiglio la cottura in forno, in modo che acquisiscano la giusta consistenza

L’ideale sarebbe lavorare con gli ingredienti freddi, preparando il riso qualche ora prima o lasciando riposare l’impasto in forno: sarete portati ad aggiungere meno pangrattato (o farina di riso, nella versione gluten free) e otterrete una consistenza più soda e un gusto più intenso.

E ora, mettiamoci ai fornelli!

Ingredienti (per circa 24 medaglioni):
  • 400 g di riso Originario
  • 2-3 cipolle bianche novelle o un porro intero
  • un mazzetto di asparagi
  • 5-6 zucchine novelle con fiori (300 g )
  • un cucchiaio di curry dolce in polvere
  • un mazzetto di prezzemolo
  • uno spicchio di aglio rosso fresco
  • 65 g di lievito alimentare in scaglie
  • pangrattato integrale (o farina di riso e mais fioretto NON OGM se gluten free)
  • sale, pepe
  • olio extravergine di oliva

Eliminare l’estremità più coriacea degli asparagi e pelarli (non è necessario se si tratta di asparagi selvatici o a stelo fine).Ridurli a tocchetti molto piccoli. Scaldare in un wok due cucchiai di olio, aggiungere lo spicchio di aglio (senza farlo dorare) e tuffarvi gli asparagi. Saltare a fiamma vivace per 5-6 minuti, fino a quando saranno teneri.

Mondare le zucchine, ridurne i fiori a listarelle e lo zucchino a julienne fine. Aggiungere le zucchine in casseruola con gli asparagi e saltarle per qualche minuto. Regolare di sale e pepe le verdure e tenere da parte.

Nella medesima casseruola far appassire le cipolle a rondelle fini in poca acqua, senza aggiunta di condimento. Quando il fondo di cottura sarà rappreso, aggiungere il curry in polvere e mescolare con cura.

Sciacquare il riso originario in abbondante acqua corrente fredda, in modo da allontanare l’amido in eccesso. Aggiungere il riso alle cipolle e lasciare insaporire per un minuto, mescolando continuamente. Coprire con 800 ml di acqua calda, regolare di sale e portare a cottura a fiamma bassa (circa 18 minuti), mescolando di tanto in tanto. Aggiungere ancora poca acqua calda se necessario. Il riso dovrà risultare cotto e molto asciutto. Trasferire in una ciotola e lasciare raffreddare completamente.

Quando il riso sarà ben freddo e sodo, aggiungere le verdure (tritando molto finemente lo spicchio di aglio), il lievito in scaglie e le erbe fresche tritate. Incorporare la quantità di pagrattato (o farina di mais e riso) necessaria ad ottenere un impasto ben modellabile. Regolare eventualmente di sale e pepe.

Con le mani ben oliate, modellare dei medaglioni grandi quanto un palmo e spessi un cm (o dei burger più grandi) e rosolarli in padella a fiamma bassa con un filo di olio per qualche minuto per lato, fino a quando saranno ben dorati.

In alternativa, adagiare i medaglioni in una teglia rivestita di carta forno e cuocere a 200° C (modalità statica) per circa 15 minuti (20-25 se burger standard), girandoli a metà cottura.

Ho composto le mie pucce con le polpette e un carpaccio crudo di zucchine, tagliate sottili con la mandolina e condite con sale, pepe, prezzemolo e menta tritate, poco olio e scorza di limone grattugiata.

Scienza e Gusto

lievito-in-scaglieIl lievito in scaglie è un’integratore alimentare ottenuto a partire dal lievito di birra, trattato termicamente e liofilizzato in modo da perdere l’attività fermentativa conservando intatte tutte le proprietà nutrizionali del Saccharomyces cerevisiae. Dal sapore intenso e robusto, simile al formaggio grattugiato, viene aggiunto a crudo su primi piatti e verdure cotte o ancora nella mantecatura di risotti in luogo di burro e formaggio. Ottima fonte di proteine nobili (9 gr circa per due cucchiai di prodotto), complete di tutti gli aminoacidi essenziali, grazie all’elevato apporto di selenio e acido folico protegge la salute di cute e capelli e in virtù del buon apporto di vitamine del gruppo B vanta spiccate proprietà immunostimolanti. Fibre e betaglucani contribuiscono ad abbassare il colesterolo nel sangue proteggendo la salute di cuore e arterie. Se ne consiglia l’assunzione nella misura di due cucchiai al giorno, in modo da evitare fenomeni di sensibilizzazione ai lieviti.