Pesto Rosso Vegan ai tre Pomodori

 

wpid-img_20150816_155031.jpgNon saprei immaginare un primo piatto dal gusto più rustico e deciso di queste Linguine al Pesto di Pomodori secchi, un’autentica delizia pronta in dieci minuti! Personalmente preferisco alleggerire l’intensa sapidità dei pomodori essiccati con dei pomodorini datterini e del tofu al naturale in luogo delle tradizionali mandorle, in modo da offrire un buon profilo proteico al piatto e ridurne drasticamente l’apporto calorico, grazie anche all’utilizzo di piccole quantità di olio e dell’acqua di cottura necessaria per creare una crema soffice ma leggera e digeribile.

Ingredienti per 4 persone:
  • 125 gr di Tofu al naturale
  • 100 gr di Pomodori secchi (io ho utilizzato i ciliegini essiccati, più dolci, ma anche i tradizionali S.Marzano saranno perfetti)
  • un cucchiaio circa di Lievito alimentare in scaglie
  • 150 gr di Pomodori datterini o ciliegini
  • due spicchi di aglio rosso fresco
  • uno o due cucchiai di Capperi dissalati
  • un cucchiaio di Concentrato di Pomodoro bio
  • olio evo
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 320 gr di Linguine Senatore Cappelli o altra pasta di semola trafilata al bronzo, in modo che la superficie più irregolare trattenga meglio il condimento

Lasciare in ammollo i pomodori secchi in acqua calda fino a quando saranno ben morbidi e risciacquarli accuratamente in modo da eliminare il sale in eccesso. Lessare la pasta in abbondante acqua salata, conservandone una cottura al dente. Nel frattempo tritare molto finemente in un robot da cucina gli spicchi di aglio, i capperi dissalati ed il prezzemolo assieme al concentrato di pomodoro e a quattro cucchiai di olio evo. Aggiungere i pomodori secchi rinvenuti e continuare a frullare, poi incorporare il tofu al naturale sbriciolato, i pomodori datterini e il Lievito alimentare, aggiungendo la poca acqua di cottura necessaria ad ottenere una crema fine e vellutata. Assaggiare e regolare eventualmente di sale (è assai improbabile che ve ne sia necessità, data la decisa sapidità del lievito e dei pomodori secchi, ma è sempre buona norma assaggiare e regolare secondo il proprio gusto personale). Scolare la pasta conservando mezzo bicchiere circa di acqua di cottura e farla saltare per un minuto in una casseruola antiaderente assieme al pesto, aggiungendo poca acqua di cottura se necessario. Guarnire con abbondante prezzemolo tritato, condire con un filo di olio evo a crudo, lasciare intiepidire appena e servire.