Variabilicontaminazioni.blog

Terra promessa…Il futuro in tasca

Terra promessa…Il futuro in tasca Siamo il nostro futuro

Ci vuole un attimo a proteggere.
Siamo noi i custodi.
Nell’infinito attimo del mondo.
Siamo viandanti in un mondo che non ci appartiene.
Siamo le nostre impronte
Solo noi possiamo stravolgere l’esistenza
Creare futuro senza dimenticare il passato
La nostra ricchezza
Circondati e accuditi
Tocca a noi accudire
E proteggere
Per essere protetti
Se vogliamo lasciare traccia
Del nostro cammino
In questa Gaia terra

In questa Gaia terra Enza Squillacioti.

Si parla di futuro della terra, si parla di convertire le nostre abitudini e tornare a una dimensione umana.

Non si fa nulla! Sono solo parole. Ognuno salva quel poco che può…

Chi interessato a salvaguardare il nostro pianeta nel suo piccolo può cominciare.

Non dobbiamo aspettare che siano le altre persone a cominciare.

Siamo tutti La nostra terra promessa il futuro in tasca lo teniamo noi

Cominciamo a modificare le nostre abitudini laddove sia possibile, aiutiamo le altre persone a capire l’importanza dei piccoli passi.

Ogni piccola conquista sarà una grande conquista, se collegata insieme.

Ci sono mille modi per migliorare la nostra collaborazione

Cominciamo dal piccolo. Non è facile mettere in pratica tutto, siamo in molti non possiamo fare passi indietro nel rispetto di tutti, ma possiamo rispettare e dare attenzione.

Non sprechiamo l’acqua

Utilizziamo le nostre risorse al meglio

Coltiviamo l’abitudine a usare l’automobile il meno possibile

Gestiamo il nostro cibo in maniera corretta, non acquistiamo più del necessario.

Teniamo pulito l’ambiente, non aspettiamo che siano le altre persone a pulirlo.

Forse sono solo parole, se tutti insieme cominciamo a muoverci qualcosa cambierà

Dobbiamo acquisire la consapevolezza che il nostro futuro lo costruiremo sulle azioni che facciamo oggi.

Non si deve dare alcuno spazio a chi nega che il cambiamento climatico attuale sia anomalo, accelerato, globale e dipenda dai sapiens. È un fenomeno fisico e si tratta con il metodo scientifico, le opinioni contano meno di zero. E tutti gli specialisti al mondo concordano al 99 %. Chi spinge sul negazionismo è oggettivamente colpevole del tempo che si sta perdendo. Nessun palcoscenico a ignoranza, malafede e ideologie. https://www.facebook.com/mariotozziofficial

Anche un pezzo di carta fa la differenza…Al nostro futuro ci dobbiamo pensare noi!

Anche un pezzo di carta che non raccogliamo fa la differenza, portiamolo a casa.

Cerchiamo di smuovere ciò che non funziona affinché i servizi possano funzionare al meglio

Non possiamo credere che tanto non ci tocca, che sia possibile modificare gli eventi

Non diamoci per vinti, ci siamo abituati a non lottare abbiamo invece bisogno di credere in un futuro diverso, migliore. Ma ognuno di noi deve metterci un pezzettino.

Tutti siamo coinvolti in questo miglioramento che dovrà avvenire

Se nascondiamo la testa ci ritroveremo sotto le macerie

Noi abbiamo il futuro in tasca, se nelle nostre tasche il passato insegna. E.S

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Enza Squillacioti

Enza amante della vita all’aria aperta e della natura da cui trae ispirazione per i suoi hobby Da pochi anni ha smesso di cucinare, pur restando con la testa e il cuore nel mondo del cibo. Specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina. Appassionata di erbe spontanee mangerecce che utilizza e risalta nelle sue preparazioni La passione e la ricerca del buon cibo fanno da base. Coltiva il suo orto, con una particolare attenzione alle erbe aromatiche, alleva le sue ”polle” per avere uova fresche. Insieme al marito ha trasmesso la stessa passione ai figli che conducono le proprie aziende agricole, con allevamento ovino e caprino e produzione di formaggi e carni. Nasce o meglio rinasce come autrice, in tempo di “clausura” dovuti a molteplici fattori. Scrive e descrive con passione; le sue poesie raccontano stati d’animo e sensazioni. Non sempre elaborati sulla propria persona, ma come riflesso della nostra società. Un gioco di parole, consapevole a volte ripetitivo, poiché innamorata delle parole stesse. Riporta ciò che la circonda, nella quotidianità, tra la folla o semplicemente nelle sue peregrinazioni nella natura. Solitaria seppur estroversa, poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto in momenti alterni; tutti legati da un filo conduttore, il legame con la terra e le emozioni; che interagiscono con il plasmare forme ceramiche o legnose oppure circondarsi di sassi e forme naturali. Confluisce la stessa passione nel rapporto con le erbe, le piante e la cucina, passando per la musica i libri e la curiosità… Nel tempo libero si occupa di trascrivere il suo mondo sul blog Variabilicontaminazioni.blog

Translate »