Variabilicontaminazioni.blog

Se corri più del destino Elio Di Maio

Se corri più del destino

Sulle spiagge di Ostia vivono la loro infanzia tre bambini: Nico, Sabrina e Federico. In adolescenza Fede e Sabri si fidanzano, scrutati dagli occhi di un Nico rimasto in disparte, a soffrire, poiché vittima del sentimento nutrito per lei. Fuorviato dalle mentite spoglie di quella passione ossessiva, Nico cambia atteggiamento, tanto da tradire il legame con l’amico fraterno. Il germinato rimorso lo tormenta, fino al giorno in cui non incontra Alex, che indosserà le vesti dell’autentico amore. Tuttavia, è già troppo tardi. Riemersi dal passato, gli errori di entrambi spingono Nico e Fede sopra il ring, dove i due si affronteranno, in un corpo a corpo consumato in quell’ultimo respiro; un ultimo respiro seguito da un coma, e un baratro, sul cui ciglio, a pochi passi dal vuoto, inizierà la straordinaria avventura guidata da una figura misteriosa. Sotto l’ala protettrice di Destiny, rosa dei venti in un viaggio per mondi paralleli, i protagonisti scopriranno la loro stessa natura, e sveleranno il segreto che si cela dietro un’eterna sfida, quella tra Libero Arbitrio e Destino.

Introduzione

«Se permetti», Nico alzò il bavero della giubba, così da celare le guance al gelo e la stizza da Fede. L’amico, conoscendolo a menadito, reagì. L’abbracciò come un fidanzatino, e, nello slancio, poggiò la testa sulla sua spalla. «Proteggimi tesoro, ho bisogno di te.» «Senti, te lo devo ripetere cosa mi hai triturato?» «Stella, basta fare la difficile, ti amo.» «Oh, cazzo di Budda, mi molli? L’ingresso è stretto.» Non per Fede che, in quel tutt’uno, tra le modanature e le parolacce di Nico, spinse fino a superare la soglia.

Di Maio, Elio. Se corri più del Destino (Italian Edition) (pp.15-16). Edizione del Kindle.

Aneddoti personali

Che dire! Carattere e fantasia.

Sembra di ascoltare la voce del divino dantesco, e scivolare con il garbo del Carducci… Nel poetare di Elio un vortice di emozioni cattura attenzione ed enfasi.

I video che seguono sono un estratto del libro…Il Gigante di Pietra, Un Mondo di parole. Ascoltare per credere!

Recensione

Ironico e scorrevole. Un punto di vista con il gusto filosofico della risata. Introduce la psicologia con le esperienze giovanili. Un dialogo a doppia voce, dal profondo, alla reale quotidianità. Attraversa le esperienze e le racconta con leggerezza pur nella complessità della vita, restituendogli forma e contrapposizione.

Conclusioni

Un libro da leggere e da pensare. Uno spaccato di realtà raccontato con buona scrittura e misurata ironia.

Voto

Video

Citazioni

Nella vita il tuo incedere attraversa forme, linee e orizzonti…Prosegui e costruisci…Sii indulgente ma non ancorarti a ieri. Enza Squillacioti

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Enza Squillacioti

Enza amante della vita all’aria aperta e della natura da cui trae ispirazione per i suoi hobby Da pochi anni ha smesso di cucinare, pur restando con la testa e il cuore nel mondo del cibo. Specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina. Appassionata di erbe spontanee mangerecce che utilizza e risalta nelle sue preparazioni La passione e la ricerca del buon cibo fanno da base. Coltiva il suo orto, con una particolare attenzione alle erbe aromatiche, alleva le sue ”polle” per avere uova fresche. Insieme al marito ha trasmesso la stessa passione ai figli che conducono le proprie aziende agricole, con allevamento ovino e caprino e produzione di formaggi e carni. Nasce o meglio rinasce come autrice, in tempo di “clausura” dovuti a molteplici fattori. Scrive e descrive con passione; le sue poesie raccontano stati d’animo e sensazioni. Non sempre elaborati sulla propria persona, ma come riflesso della nostra società. Un gioco di parole, consapevole a volte ripetitivo, poiché innamorata delle parole stesse. Riporta ciò che la circonda, nella quotidianità, tra la folla o semplicemente nelle sue peregrinazioni nella natura. Solitaria seppur estroversa, poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto in momenti alterni; tutti legati da un filo conduttore, il legame con la terra e le emozioni; che interagiscono con il plasmare forme ceramiche o legnose oppure circondarsi di sassi e forme naturali. Confluisce la stessa passione nel rapporto con le erbe, le piante e la cucina, passando per la musica i libri e la curiosità… Nel tempo libero si occupa di trascrivere il suo mondo sul blog Variabilicontaminazioni.blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »