Variabilicontaminazioni.blog

Tortelli di borragine

Ricetta tortelli di borragine

Mi stuzzicava l’idea di preparare una pasta ripiena con la borragine, ma volevo qualcosa di diverso…

Pensa e ripensa sono arrivata a mettere insieme colore e gusto…Con le mie polveri magiche per colorare la pasta. Rapa e mirtillo per la pasta colorata di fuxia tendente al vinaccia, verde brillante nel cuore morbido e saporito.

Ho fatto due formati per trovare una giusta foto 🤣🤣🤣Ne devo ancora fare di strada in fotografia, sono un disastro…Mi sto impegnando in qualcosa forse sono migliorata. Perdonatemi!

Comunque, in realtà è una pasta buonissima e colorata, quindi vi posso trasmettere la ricetta.

Vi servirà la polvere di rapa che trovate nei reparti di natura, oppure una rapa cotta e fatta asciugare in forno.

La mia è stata preparata con essiccatoio, e la successiva macinatura…Idem per la polvere di mirtillo.

Ho comprato l’essiccatore tanti anni fa, per conservare le verdure dell’orto in poco spazio; senza disperdere i valori nutrizionali, anzi sono in alcuni casi concentrati. Non amo molto le conserve, o congelo oppure faccio seccare.

Video ricetta del giorno

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate

Ingredienti

Polveri magiche e buone per colorare la nostra cucina

200 g farina (Bianca; il colorante rende meglio)
2 uova
1 cucchiaino colorante alimentare (Ho utilizzato polvere di barbabietola rossa e mirtilli)

Ripieno

50 g burro
300 ml latte
50 g farina
15 foglie borragine
50 g parmigiano grattugiato
q.b. sale
4 ciuffi fiori commestibili (Borragine e rose)
1 cipollotti freschi
2 cucchiai olio di oliva

Strumenti

Frullatore, ciotole, pentole e spianatoia

Passaggi

Colora impasta…Cuoci, mangia!

Pesare la farina e aggiungere i coloranti e le uova; impastare bene fino a ottenere una colorazione omogenea

Frullare le foglie di borragine nel latte. Far fondere il burro e aggiungere la farina, mescolare bene e aggiungere il latte verde

Mescolare bene per ottenere un composto mediamente sodo. Aggiungere il parmigiano

Stendere l’impasto per ottenere fogli sottili

Distribuire il ripieno sulla sfoglia

Tagliare i ravioli quadrati

E formare i tortelli. Come formato preferisco i tortelli. Voi potete scegliere quale formato preparare

Far soffriggere il cipollotto nell’olio

Far cuocere i ravioli in acqua salata e insaporirli con il cipollotto e grana grattato.

Servire con grana e fiori commestibili Tortelli

E ravioli…


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

/ 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Pubblicato da Enza Squillacioti

Bio Enza da cuoca a fonte di ispirazione nella cucina e nella vita La passione per la vita all’aria aperta e la natura ha sempre caratterizzato la sua vita che, pur avendo lasciato il mondo professionale della cucina alcuni anni fa, non ha mai smesso di nutrire l’amore per il cibo, specializzata nella tradizionale cucina piemontese e italiana rustica. La sua dedizione la porta ad essere non solo un’apprezzata cuoca ma anche una stimata coach di cucina, organizzando corsi per turisti desiderosi di scoprire i segreti di piatti genuini arricchiti da erbe spontanee edibili, le cui virtù sa valorizzare nelle sue preparazioni. La decisione di coltivare un proprio orto, ponendo particolare enfasi sulle erbe aromatiche, e l’allevamento di galline, le sue “polle” per avere sempre a disposizione uova fresche, manifesta il suo profondo legame con la terra. Questa stessa passione è stata trasmessa ai suoi figli, i quali hanno abbracciato la vita agricola, dedicandosi all’allevamento di pecore e capre e alla produzione di formaggi e carni di qualità. Nel corso degli anni, ha scoperto la poesia come forma di espressione personale, nella quale riflette non solo su se stessa ma anche sulla società, condividendo poi queste riflessioni attraverso il suo blog Variabilicontaminazioni.blog che diventa punto di incontro tra la passione per la natura, l’amore per il cibo e la creatività artistica e il benessere. La sua vita è un chiaro esempio di come le passioni possano tessere assieme gli aspetti più disparati dell'esistenza, creando un tessuto ricco di esperienze e condivisioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »