Variabilicontaminazioni.blog

Torta tango giallo

Ricetta torta tango giallo

Volevo un dolce, non troppo complicato da fare…Una cosa semplice alla portata di tutti.

Non la solita mimosa, buonissima, ma di invenzione altrui.

Tango giallo, come la sensualità del tango, la croccantezza della meringa, che si amalgama alla cremosità della crema. Con il giallo brillante in movimento.

Un dolce diverso…Mi piace ora ditemi voi come sarà il vostro esperimento.

Un pensiero alle differenze, all’imperfezione delle donne. Le donne che si alzano al mattino, con la voglia di restare sotto le coperte, e l’auto già pronta a partire.

Pensierose, pragmatiche, arrabbiate, deluse…

Un dolce che lascia la sorpresa

Video ricetta del giorno

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

Per preparare la torta tango giallo, servono ingredienti freschi e semplici.

Pan di spagna

120 g zucchero
120 g farina
3 uova

Ingredienti crema

600 g panna da montare
400 g ricotta (Asciutta)
100 g amaretti (Secchi)
50 g cioccolato fondente (In scaglie)
q.b. sciroppo di frutta (Ho scelto albicocca. Per inzuppare il pan di spagna)
1 bicchiere zucchero a velo

Decorazione

10 meringhe (medie, bianche)
Mezzo bicchiere glassa (di zucchero a velo. Gialla)
qualche lamponi (Freschi)

Strumenti

per preparare la torta tango servono…Una teglia rettangolare di venti cm circa, le fruste per montare, e qualche ciotola.

Se eventualmente volete fare nuovi acquisti vi suggerisco…

Passaggi

Molto semplice da fare e di sicuro effetto…

Montare a freddo, le uova con lo zucchero, fino a ottenere una spuma corposa. Calcolate che dovranno almeno quadruplicare il volume. Co delicatezza aggiungete la farina mescolando dal basso verso l’alto. Ora versate in uno stampo, imburrato e infarinato. Far cuocere in forno già in temperatura di circa 190 gradi. Non aprite durante la stessa, potreste trovarvi un pan di spagna sgonfio e poco soffice. Quando sarà dorato controllate la cottura, aprendo il forno. Sfornate e fate raffreddare…Io ho tagliato in due parti per ottenere due quadrati per le nuore.

Tagliate in due parti e bagnate con lo sciroppo alla frutta. A mio giudizio, come sapore si sposa bene l’albicocca.

Montate la panna, e unite 2 cucchiai di zucchero a velo. Usate 2/3 per la decorazione finale. Ora in una scodella amalgamate la ricotta con gli amaretti sbriciolati e le scaglie di cioccolato, unite un terzo della panna e mescolate con delicatezza. La crema è pronta. Farcite il pan di spagna, sbriciolate le meringhe e coprite la crema con una metà; ora spalmate la seconda parte del pan di spagna con la restante crema e coprite.

Stuccate con la panna

E utilizzate le meringhe per decorare

Infine posizionate i lamponi.

Preparate la glassa gialla: In una ciotola stemperate 3 cucchiai di zucchero a velo con pochissima acqua, circa un cucchiaio e mezzo, e il colorante giallo; mescolate bene fino a ottenere una glassa liscia. Scrivete sulla torta, io ho fatto gocciolare il colore ai lati e formato un reticolo superiore.

Torta finita! Torta tango giallo, una squisitezza!

Da conservare in frigorifero, non è consigliato congelare. Si mantiene perfetta per due giorni. La panna oltre questo tempo perde in freschezza.


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

/ 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Pubblicato da Enza Squillacioti

Bio Enza da cuoca a fonte di ispirazione nella cucina e nella vita La passione per la vita all’aria aperta e la natura ha sempre caratterizzato la sua vita che, pur avendo lasciato il mondo professionale della cucina alcuni anni fa, non ha mai smesso di nutrire l’amore per il cibo, specializzata nella tradizionale cucina piemontese e italiana rustica. La sua dedizione la porta ad essere non solo un’apprezzata cuoca ma anche una stimata coach di cucina, organizzando corsi per turisti desiderosi di scoprire i segreti di piatti genuini arricchiti da erbe spontanee edibili, le cui virtù sa valorizzare nelle sue preparazioni. La decisione di coltivare un proprio orto, ponendo particolare enfasi sulle erbe aromatiche, e l’allevamento di galline, le sue “polle” per avere sempre a disposizione uova fresche, manifesta il suo profondo legame con la terra. Questa stessa passione è stata trasmessa ai suoi figli, i quali hanno abbracciato la vita agricola, dedicandosi all’allevamento di pecore e capre e alla produzione di formaggi e carni di qualità. Nel corso degli anni, ha scoperto la poesia come forma di espressione personale, nella quale riflette non solo su se stessa ma anche sulla società, condividendo poi queste riflessioni attraverso il suo blog Variabilicontaminazioni.blog che diventa punto di incontro tra la passione per la natura, l’amore per il cibo e la creatività artistica e il benessere. La sua vita è un chiaro esempio di come le passioni possano tessere assieme gli aspetti più disparati dell'esistenza, creando un tessuto ricco di esperienze e condivisioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »