Variabilicontaminazioni.blog

Pizza facile e buonissima

Pizza facile e buonissima!

Nuovo anno cominciamo con le vecchie ricette…La pizza in casa!

Almeno una volta alla settimana mi risolve pranzo e cena, in inverno utilizzo condimenti diversi seguendo la stagionalità…In questo caso ho usato una peperonata conservata in barattolo, frutto del mio orto!

La pizza è una pietanza comoda, la mangi sia calda che fredda, la usi per uno spuntino veloce, un pasto fuori casa, un aperitivo…Una festa tra amici o bambini

La pizza è universale e pratica!

Sono anni che lavoro sull’impasto per ottenere un buon prodotto…

Ora sono riuscita a ottenerlo…

Questa ricetta è preparata con semola rimacinata di grano duro…Generalmente si utilizza la farina doppio zero.

Io amo il grano duro, provo a utilizzarlo nelle mie ricette…Mi piace il risultato e ve lo trasmetto

Una parte delle farine le acquisto direttamente al mulino, punto sulla qualità con uno sguardo al prezzo!

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

Negli ingredienti vi ho segnato i peperoni, ma potrebbero essere zucchine, o cipolle scegliete voi

Come scritto sopra ho usato la peperonata prodotta in casa, con cipolle, pomodoro, basilico.

Per ottenere una pizza facile e buonissima…Vi occorre

500 g semola rimacinata di grano duro
380 ml acqua
10 g sale
5 g lievito di birra compresso
5 g zucchero
20 ml olio extravergine d’oliva

Per farcire la pizza buonissima…

600 g peperoni (Peperonata pronta o peperoni)
3 mozzarella
q.b. sale

Strumenti

Passaggi

prepararsi tutti gli ingredienti, mettere la farina in una ciotola e versare zucchero, lievito e acqua. Mescolare con cura. Aggiungere il sale, mescolare facendo rientrare l’esterno verso l’interno e aggiungere l’olio. Mescolare ma non troppo, non deve assorbire tutto. Infarinare la spianatoia e versare l’impasto. far riposare 10 minuti. Riprendere l’impasto che sarà già elastico e dare due giri di pieghe facendo rientrare i lati esterni verso l’interno. Sistemare in una ciotola capiente e coprire con pellicola. Sistemare in frigo fino al giorno successivo

Riprendiamo il nostro impasto che sarà raddoppiato di volume e anche più e formiamo una palla che resterà a riposare per due ore fuori frigo. Accendete il forno e regolate a 220 gradi A questo punto con le mani o meglio con i polpastrelli possiamo stendere l’impasto nella grandezza desiderata. Io ho usato una teglia da forno quadrata ricoperta di carta forno

Sistemare le verdure ricoprendo tutta la superfice

Tagliare la mozzarella e farla gocciolare un poco, sistemarla sulla pizza. Il forno è caldo si può infornare e cuocere fino a doratura

Sfornare, tagliare in quattro pezzi e gustare!

Squisitissima!

Come conservare la pizza facile…

Si conserva tranquillamente in frigo per due giorni, Si può anche congelare già porzionata da utilizzare al bisogno. La farcitura può variare seguendo la vostra fantasia!

Lo zucchero nell’impasto aiuta la lievitazione, eventualmente si può sostituire con un cucchiaino di miele millefiori.

Se ti è piaciuta questa ricetta potrebbe anche piacerti questo articolo Impastare per rilassarsi

Mi permetto anche di suggerirti di dare uno sguardo alla mia raccolta di poesie che trovi Qui

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Enza Squillacioti

Enza amante della vita all’aria aperta e della natura da cui trae ispirazione per i suoi hobby Da pochi anni ha smesso di cucinare, pur restando con la testa e il cuore nel mondo del cibo. Specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina. Appassionata di erbe spontanee mangerecce che utilizza e risalta nelle sue preparazioni La passione e la ricerca del buon cibo fanno da base. Coltiva il suo orto, con una particolare attenzione alle erbe aromatiche, alleva le sue ”polle” per avere uova fresche. Insieme al marito ha trasmesso la stessa passione ai figli che conducono le proprie aziende agricole, con allevamento ovino e caprino e produzione di formaggi e carni. Nasce o meglio rinasce come autrice, in tempo di “clausura” dovuti a molteplici fattori. Scrive e descrive con passione; le sue poesie raccontano stati d’animo e sensazioni. Non sempre elaborati sulla propria persona, ma come riflesso della nostra società. Un gioco di parole, consapevole a volte ripetitivo, poiché innamorata delle parole stesse. Riporta ciò che la circonda, nella quotidianità, tra la folla o semplicemente nelle sue peregrinazioni nella natura. Solitaria seppur estroversa, poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto in momenti alterni; tutti legati da un filo conduttore, il legame con la terra e le emozioni; che interagiscono con il plasmare forme ceramiche o legnose oppure circondarsi di sassi e forme naturali. Confluisce la stessa passione nel rapporto con le erbe, le piante e la cucina, passando per la musica i libri e la curiosità… Nel tempo libero si occupa di trascrivere il suo mondo sul blog Variabilicontaminazioni.blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »