Variabilicontaminazioni.blog

Metti le erbe nell’aceto…

Ricetta aceto aromatico Metti le erbe nell’aceto e…

In questi giorni di potatura autunnale delle aromatiche mi ritrovo con abbondanti raccolti e bisogna sistemarli…

Come di consueto preparo le provviste e i regali per il prossimo Natale, cosi avendo a disposizione del buon aceto di contadini ed erbe in Abbondanza ho preparato l’aceto aromatico.

Facilissimo da fare e gustoso con le insalate o mini carpioni invernali.

Le erbe che ho scelto conferiscono un particolare aroma, in alcuni ho aggiunto anche una nota piccante.

Ho utilizzato aceto di vino filtrato con carbone vegetale per ottenere un aceto limpido. Ogni aceto va bene per lo scopo. È possibile utilizzare anche aceto di mele. In questo caso nel periodo estivo con menta e melissa come scrivo sotto per aromatizzare le macedonie di frutta fresca.

Naturalmente può essere preparato anche in altre versioni aromatiche. In estate le erbe possono variare ad esempio utilizzando la menta e la melissa che danno un tocco di freschezza, si può anche aggiungere uno spicchio di aglio tagliato a fettine. In questa preparazione mi sono tenuta su una nota mia personale che adoro!

  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo10 Giorni
  • Porzioni20
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

1 mazzetto erbe aromatiche (Rosmarino, timo, elicriso. )
1 l aceto
10 bacche pepe verde in grani
2 chiodi di garofano

Strumenti

Passaggi

Come preparare l’aceto aromatico

Metti le erbe nell’aceto e…

Pulire le erbe da ogni impurità

Inserire nelle bottiglie e versare l’aceto. Conservare al buio per una decina di giorni a macerare. Filtrare e conservare in dispensa. Eventualmente sostituire le erbe con un solo rametto per decorazione

Conservare l’aceto aromatico preparato con le erbe

Si conserva a lungo in dispensa a temperatura ambiente.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Enza Squillacioti

Enza amante della vita all’aria aperta e della natura da cui trae ispirazione per i suoi hobby Da pochi anni ha smesso di cucinare, pur restando con la testa e il cuore nel mondo del cibo. Specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina. Appassionata di erbe spontanee mangerecce che utilizza e risalta nelle sue preparazioni La passione e la ricerca del buon cibo fanno da base. Coltiva il suo orto, con una particolare attenzione alle erbe aromatiche, alleva le sue ”polle” per avere uova fresche. Insieme al marito ha trasmesso la stessa passione ai figli che conducono le proprie aziende agricole, con allevamento ovino e caprino e produzione di formaggi e carni. Nasce o meglio rinasce come autrice, in tempo di “clausura” dovuti a molteplici fattori. Scrive e descrive con passione; le sue poesie raccontano stati d’animo e sensazioni. Non sempre elaborati sulla propria persona, ma come riflesso della nostra società. Un gioco di parole, consapevole a volte ripetitivo, poiché innamorata delle parole stesse. Riporta ciò che la circonda, nella quotidianità, tra la folla o semplicemente nelle sue peregrinazioni nella natura. Solitaria seppur estroversa, poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto in momenti alterni; tutti legati da un filo conduttore, il legame con la terra e le emozioni; che interagiscono con il plasmare forme ceramiche o legnose oppure circondarsi di sassi e forme naturali. Confluisce la stessa passione nel rapporto con le erbe, le piante e la cucina, passando per la musica i libri e la curiosità… Nel tempo libero si occupa di trascrivere il suo mondo sul blog Variabilicontaminazioni.blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »