Variabilicontaminazioni.blog

Maltagliati con cannellini e salsiccia.

Almeno una volta la settimana preparo la pasta in casa, la conservo in freezer per averla a disposizione quando serve.

Compro pochissima pasta confezionata, ho le galline, quindi le uova fresche tutti i giorni, preparo la pasta fresca per tutta la famiglia.

Le temperature sono cambiate, così torno ai miei piatti tradizionali…

Maltagliati di semola di grano duro rimacinata che acquisto direttamente al mulino, e uova fresche. Fagioli cannellini, fatti ammollare e poi cucinati prima con aromi e poi uniti al sugo di salsiccia e pomodoro.

Un piatto romagnolo ricco di bontà.

La pasta fresca io la preparo con la semola di grano duro rimacinata, credo tenga meglio la cottura, la pasta resta ben soda, e ruvida al punto giusto da trattenere il condimento senza farlo scivolare troppo.

I maltagliati li condisco con i fagioli o con le verdure…

  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRegionale Italiana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

150 g fagioli bianchi (cannellini) (secchi da ammollare. ma vanno bene anche freschi. Raddoppiate il peso.)
300 g maltagliati (Preparati con 2 hg semola e due uova )
100 g salsiccia (Fresca di maiale)
150 cl salsa di pomodoro
1 tazza da caffè misto per soffritto
10 foglie basilico (Fresco. Facoltativo)
q.b. sale
q.b. olio di oliva

Strumenti

Spianatoia
Sfogliatrice
Pentole

Passaggi

Per prima cosa bisogna mettere i cannellini ad ammollare tutta la notte in acqua con un pizzico di bicarbonato.

Mettere i cannellini ad ammollare la sera precedente con un pizzico di bicarbonato

Il mattino successivo sgocciolare. e mettere a cuocere in acqua fredda. Dopo la prima ora salare e controllare la cottura, devono sfaldarsi ma non troppo

Nel frattempo impastate la farina con le uova e…

Preparare i maltagliati

In una pentola capiente (Ci condirete anche la pasta) fate rosolare la salsiccia tagliata a piccoli pezzi oppure liberata dal budello, con pochissimo olio.

Unite poi il soffritto e lasciate rosolare pochi minuti. Unite poi la salsa. Se vi piace, anche delle foglie di basilico fresco. Fate cuocere e spegnete il gas

Quando i fagioli sono cotti, non troppo, scolateli e tenete l’acqua di cottura.

Uniteli al sugo di salsiccia e cuocete per 5/6 minuti

Fate cuocere i maltagliati in acqua bollente salata e scolare

Aggiungere la pasta ai fagioli con la salsiccia, mescolare bene e servire.

Buonissima! Per arricchire ancora di più il piatto, che per me rientra nei piatti unici, ci spolvero anche un poco di peperoncino piccante. Ottima mangiata subito. Il giorno successivo è squisita. Conservare in frigorifero. La stessa ricetta si può fare con fagioli borlotti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Enza Squillacioti

Enza amante della vita all’aria aperta e della natura da cui trae ispirazione per i suoi hobby Da pochi anni ha smesso di cucinare, pur restando con la testa e il cuore nel mondo del cibo. Specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina. Appassionata di erbe spontanee mangerecce che utilizza e risalta nelle sue preparazioni La passione e la ricerca del buon cibo fanno da base. Coltiva il suo orto, con una particolare attenzione alle erbe aromatiche, alleva le sue ”polle” per avere uova fresche. Insieme al marito ha trasmesso la stessa passione ai figli che conducono le proprie aziende agricole, con allevamento ovino e caprino e produzione di formaggi e carni. Nasce o meglio rinasce come autrice, in tempo di “clausura” dovuti a molteplici fattori. Scrive e descrive con passione; le sue poesie raccontano stati d’animo e sensazioni. Non sempre elaborati sulla propria persona, ma come riflesso della nostra società. Un gioco di parole, consapevole a volte ripetitivo, poiché innamorata delle parole stesse. Riporta ciò che la circonda, nella quotidianità, tra la folla o semplicemente nelle sue peregrinazioni nella natura. Solitaria seppur estroversa, poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto in momenti alterni; tutti legati da un filo conduttore, il legame con la terra e le emozioni; che interagiscono con il plasmare forme ceramiche o legnose oppure circondarsi di sassi e forme naturali. Confluisce la stessa passione nel rapporto con le erbe, le piante e la cucina, passando per la musica i libri e la curiosità… Nel tempo libero si occupa di trascrivere il suo mondo sul blog Variabilicontaminazioni.blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »