Variabilicontaminazioni.blog

Nel mio vaso e nata l’erba per le frittate…Balsamita major

Nel mio vaso e nata l’erba per le frittate…Balsamita major…Oppure erba S. Pietro

La Balsamita: Un’Erba Aromatica con Storia e Sapore

Nel mio vaso è nata l'erba per le frittate...Balsamita major. Erba S Pietro o Balsamita major

La Balsamita, comunemente conosciuta come erba di San Pietro, è una pianta perenne che unisce la sua ricca eredità storica e medicinale a un’ampia gamma di usi in cucina. Grazie al suo aroma caratteristico e alle sue note dolci, che ricordano la menta e il limone, questa erba ha trovato posto nei giardini e nelle cucine di molte culture.

Identificazione dell’erba San Pietro, o Balsamita

La Balsamita si distingue per le sue foglie larghe, di un verde argenteo, e per i suoi piccoli fiori gialli che sbocciano in estate. Le foglie hanno una consistenza lievemente pelosa e un profumo distintivo che si intensifica quando vengono strofinate tra le dita. Queste caratteristiche rendono l’erba facile da identificare e da raccogliere per i suoi utilizzi culinari ed erboristici.

Proprietà benefiche della Balsamita

La Balsamita non è solo apprezzata per il suo aroma e sapore unici, ma anche per le sue proprietà benefiche. Tradizionalmente, è stata utilizzata per le sue virtù digestive, sedative e antinfiammatorie. Contiene flavonoidi, terpeni e acido rosmarinico, che contribuiscono alla sua azione antiossidante e al suo potenziale di alleviare disturbi digestivi e nervosi.

Usi culinari dell’erba San Pietro

Nel mio vaso e nata l’erba per le frittate…Balsamita major…Oppure erba S. Pietro

In cucina, le foglie fresche o essiccate della Balsamita possono essere utilizzate per insaporire una varietà di piatti. Sono particolarmente indicate in preparazioni come frittate, insalate, salse, marinate per carni e pesci, e in infusi. Il loro sapore distintivo si abbina bene con ingredienti come cetrioli, pomodori e formaggi freschi.

Ricette semplici con Balsamita

Insalata estiva di Balsamita: Combinare foglie fresche di Balsamita con cetrioli, pomodori, feta e una vinaigrette al limone per un’insalata fresca e aromatica.

Infuso di Balsamita: Aggiungere foglie fresche o essiccate in acqua calda per preparare un tè digestivo. Si può dolcificare con miele per esaltarne il gusto.

Nel mio vaso è nata l’erba per le frittate

Conservazione e raccolta della Balsamita

Per conservare l’aroma e le proprietà della Balsamita, è consigliabile raccogliere le foglie in mattinata, dopo la sparizione della rugiada. Possono essere essiccate all’ombra in un luogo aerato e conservate in contenitori ermetici lontano dalla luce. In alternativa, le foglie fresche possono essere congelate o immerse in olio per preservarne il sapore per l’uso futuro.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Enza Squillacioti

Bio Enza, una donna amante della vita all’aria aperta e della natura, da cui trova ispirazione per i suoi hobby. Sebbene abbia smesso di cucinare per lavoro da qualche anno, è ancora immersa nel mondo del cibo. È specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica e tradizionale. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina per turisti e condivide la sua passione per le erbe spontanee edibili che utilizza e valorizza nelle sue preparazioni. La passione e la ricerca del buon cibo sono le basi del suo stile di vita, Enza coltiva il proprio orto con particolare attenzione alle erbe aromatiche e alleva galline le sue “polle” per avere sempre uova fresche e genuine. Insieme al marito hanno trasmesso questa stessa passione ai figli e quali conducono le proprie aziende agricole dedicate alla allevamento di capre e pecore e alla produzione di formaggi e carni Enza si è riscoperta come autrice durante i periodi di clausura dovuti a vari fattori. Scrive con passione e descrive mediante poesie i suoi stati d’animo e le sensazione che prova; non sempre centrata su se stessa ma riflettendo la società nel suo complesso. Le sue poesie giocano con le parole diventando talvolta ripetitive poiché innamorata delle parole stesse; riporta ciò che la circonda nella sua quotidianità, che sia immersa nella folla o solitaria nella natura. Estroversa e poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto attraverso momenti alterni, tutti legati da un filo conduttore: il legame con la terra e le emozioni che la plasmano. La sua passione per le erbe, la cucina, le parole, le trascrive sul suo blog Variabilicontaminazioni.blog , in cui condivide le sue esperienze e le sue creazioni Cerca di creare un connubio tra la sua passione per la natura l'amore per il cibo e la creatività artistica aiutandosi con forme naturali che rappresentano l’armonia tra l’uomo e la natura In conclusione Enza è una donna aperta curiosa e appassionata che trova ispirazione nella natura e nel cibo la sua sensibilità si riversa nella cucina nelle poesie nell’arte e in tutte le sue passioni il suo blog è un riflesso di questo suo mondo variegato e contaminato da sapori sensazioni emozioni che animano la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »